Risparmio

I mercati emergenti sorprendono ancora una volta i listini del secondo semestre, mentre i tassi posti a zero spingono gli asset illiquidi del Vecchio Continente.

Dall’ultima conferenza ne esce fuori un rapporto annualeAlternatives in Europe”, che viene realizzato in partnership con Amundi. La stessa industria degli asset alternativi continua a crescere con una massa complessiva per 1.620 miliardi di euro con una crescita di 300 miliardi in 3 anni.

Questo mondo non è semplice e allo stesso tempo è molto variegato; al suo interno sono compresi anche gli hedge funds e le infrastrutture come anche le immobiliari, passando per il private dept.

Cos’è il private equity?

Si tratta di un sistema di investimento proposto a larghe mani dall’industria finanziaria; in breve rappresenta l’attività mediante la quale un soggetto (solitamente investitore istituzionale) rileva delle quote di una società definita “obiettivo”.

Di questa acquisisce azioni da terzi o sottoscrive azioni di nuova emissione. In pratica si tratta di apportare capitali senza una quotazione in Borsa.

La corsa del private equity

Sono gli hedge fund ancora oggi che continuano a rappresentare la parte più ampia del mercato degli investimenti. Essi si presentano come alternative a quelli legati al vecchio continente, dove contano 608 miliardi di euro.

Allo stesso tempo, però, si deve registrare una diminuzione dell’industria degli ultimi 12 mesi lasciando spazio al private equity che potrebbe diventare l’asset class più consistente dell’area con ben 559 miliardi di euro.  Si conta che ad oggi l’obiettivo della strategia intrapresa è senza dubbio quella di portare nuove aziende sui listini.

Il net cash flow degli investimenti in private equity continua a essere positivo dall’ormai lontano 2013. Il buy out rappresenta invece la voce preponderante delle operazioni di questo segmento.

Lo scorso anno, ha fato registrare un anno di vero record con la conclusione di accordi di private capital, con transazioni che hanno superato i 374 miliardi di euro.

Il private debt, cresce ancora?

Tutti i segmenti legati al private debt mostrano  segni di dinamismo. Se analizziamo il 2018, possiamo notare come esso si riflette nei primi mesi del 2019 con un segno positivo, superando i 13 miliardi di euro e una netta preponderanza del Regno Unito. In termini aggregati il canale più utilizzato è quello del direct lending, ovvero di erogazione diretta di credito alle aziende da parte di soggetti non bancari.

Anche se oggi essi fanno registrare una chiusura con segno positivo, i fondi degli alternative stanno rallentando e stanno facendo registrare un calo delle loro performance. In questo primo semestre del 2019 tutti i fondi sono stati nettamente battuti dall’indice Eurostoxx 50.

I fondi con sede in Europa, stanno facendo registrare pesanti deflussi con un “meno 22 miliardi” di dollari nell’ultimo trimestre del 2018.

Infine, non possiamo non notare come le prospettive per il settore immobiliare europeo restano positive, anche se al momento tutto il settore ha risentito dell’effetto Brexit e del drastico ridimensionamento del mercato.

Qual è il ruolo dell’Uk e dell’Italia?

Purtroppo il mercato degli asset alternative ha il suo epicentro in Gran Bretagna, anche se da qualche tempo deve fare i conti con la Brexit. Oggi, con ben mille miliardi di euro, Londra rappresenta il 54%  di tutti gli asset gestiti in Europa.

L’Italia invece si trova a debita distanza, con 27 miliardi di asset, dove si registra un private equity e un venture capital che fa da padrona.

Perché cresce l’appeal degli investimenti alternativi?

Purtroppo non è difficile comprenderlo; di fronte alle incertezze delle Borse e del mercato obbligazionario, non può che crescere l’appeal degli investimenti alternativi in Europa, i quali hanno raggiunto asset per ben 1.620 miliardi di euro nel mese di giugno 2018.

Possiamo quindi dire che gli hedge fund rappresentare ancora oggi la fetta più grossa del mercato degli investimenti alternativi europei. Lo stesso mercato si concentra nella maggior parte dei casi in Gran Bretagna, dove si contano quasi 1000 miliardi di euro.

Ovviamente non possiamo non segnalare che ci sono dei segni di dinamismo che arrivano dal segmento del private debt, dove il valore delle operazioni nel 2018 e nel primo trimestre del 2019 ha superato ben 13 miliardi e i fondi hedge, nonostante il rallentamento degli ultimi trimestri, restano ancora oggi in vetta alla classifica e dominano su tutte le categorie degli investimenti alternativi.

Secondo Blackrock, leader nella gestione del risparmio, ben il 47% della clientela oggi si ritrova a voler ridurre l’esposizione all’azionario e quindi rifugiarsi nel “private equity”. I motivi sono differenti e vanno dalla bassa volatilità ai rendimenti maggiori e costanti nel tempo alle minori operatività.

Certamente si potrebbe trattare un entusiasmo eccessivo, perché no, ma resta il fatto che essi possiedono una forte competitività soprattutto quando si tratta di acquisire società di “private equity” rispetto alle classiche quotate in Borsa.

Ecco che ne deriva anche il fenomeno della fuga dai listini; si tratta di un trend inequivocabile negli Usa che sta cominciando a verificarsi anche da noi, per motivi soprattutto legati all’instabilità delle quotazioni e di riduzione dei costi.

Nowbanking! È l’app mobile di Cariparma, facile e sicura che permette di pagare utenze, inviare bonifici ed effettuare ricariche telefoniche, o semplicemente consultare il conto corrente con un semplice “click”.

Tutto quello che devi fare è possedere un dispositivo mobile e una connessione dati.

Come vedrai si tratta di un nuovo competitivo servizio Banking di Cariparma da molto considerata come la perfetta soluzione Nowbanking innovativa che permetterà di effettuare per mezzo di internet l’accesso al tuo corrente in modo immediato e ancora più sicuro.

In pratica Nowbanking Cariparma sintetizza il concetto stesso di fruibilità della banca e dei suoi servizi a prescindere che si tratti di formula Private o Business Banking.

Per mezzo di questa app, oggi è possibile sfruttare le oltre 60 tipologie di funzionalità diverse, pensate su misura per te, solo per mezzo del collegamento diretto tra il dispositivo mobile e il tuo conto corrente al  fine di effettuare tutte le operazioni sul tuo patrimonio.

L’obiettivo di Nowbanking Cariparma è valorizzare e proteggere il portafoglio economico e allo stesso tempo sfruttare una sinergia di soluzioni online innovative ed efficaci le quali rispondono alle reali esigenze da correntista individuale o membro della famiglia.

E’ possibile attivare il servizio Nowbanking, collegandoti direttamente a Cariparma, compilare il form e poi attendere la chiamata da parte dell’operatore che ti guiderà passo dopo passo all’apertura del conto.

Questo conto sarà accessibile da qualunque pc, tablet o smartphone. Per acceder al servizio, a seguito di avvenuta registrazione, basta effettuare il login all’interno della sezione “Accesso clienti“. Da qui si deve poi selezionare la banca e “Nowbanking Privati”.

Per mezzo del sistema automatico, ti viene assegnato un One time Password (acr. O.T.P.) per offrirti una garanzia migliore.

COSA FARE PER AVERE NOWBANKING CARIPARMA?

Se non possiedi un conto corrente e vorresti aprirne uno, ti basta collegarti al sito Cariparma e richiedere l’apertura di un conto corrente. Puoi scegliere ad esempio “Conto Adesso” ovvero il conto a zero spese e zero canone mensile che ti offre:

  • Internet Banking;
  • ATM;
  • Nowbanking;

il conto lo puoi aprire direttamente online.

per mezzo del servizio Cariparma NowBanking Privati, del gruppo Credit Agricole, è possibile effettuare tutte le principali transazioni senza doversi necessariamente recare presso una filiale bancaria.

COME RICHIEDERE CARIPARMA NOWBANKING PRIVATI

Per poter usare il servizio Cariparma NowBanking Privati bisogna ottenere l’abilitazione contrattuale presso la propria filiale di riferimento.

Ad ogni modo, l’abilitazione è molto semplice, e in pochi minuti sarete in grado di utilizzare proficuamente questo servizio, grazie alle credenziali che vi saranno concesse direttamente dalla stessa filiale.

Codice Utente / Atlas e Data

Si tratta di un codice alfanumerico di 9 cifre univoco e non modificabile. Questo vi viene assegnato dalla banca nel momento in cui stipulate un contratto di apertura del conto corrente.

L’Alias è invece il nickname, il quale si compone di un numero di cifre compreso tra 6 e 20 caratteri alfanumerici che si possono utilizzare in fase di accesso.

E’ possibile in alternativa al Codice Utente impostare “Pin e Password” dell’Internet Banking.Per quanto riguarda invece la data di primo accesso, essa corrisponde alla tua data di nascita.

Assistenza clienti

In caso di problemi all’accesso o nel caso di necessità inerenti ad informazioni di qualsiasi natura, potete contattare il centro di assistenza Credit Agricole chiamando il numero verde 800.77.55.44 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00. Il servizio è disponibile il sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Recupero dati di accesso

Nel caso di problemi all’accesso, derivanti dalla difficoltà di ricordare le proprie credenziali, potete eseguire il reset e recuperare i dati attraverso la pagina “Reset credenziali” le quali possono essere raggiunte dalla sezione iniziale della banca.

Nella nuova pagina che si aprirà, non devi fare altro che inserire il codice fiscale e la partita Iva, l’indirizzo di posta elettronica comunicato in precedenza all’istituto di credito.

Nel caso in cui sei in possesso del cellulare SecureCall e del PIN dispositivo, allora devi cliccare su Conferma e seguite le ultime istruzioni a video per poter regolarizzare il recupero dei dati di accesso.

Altre funzionalità di NowBanking

  • Disattivazione di una carta bancomat;
  • Accedere all’estratto conto;
  • Modificare i dati personali;
  • Attivare le funzioni SecureCode;
  • Transazioni attraverso codice Token temporaneo,

CONCLUSIONI

A ben vedere sui tratta di un sistema adatto a privati e imprese.

Cariparma NowBanking è molto apprezzato anche per via del suo sistema semplice e facile da utilizzare.

Grazie all’app intuitiva, tutti possono aprire d effettuare operazioni sul conto corrente online. a ben vedere si tratta certamente di un’ottima app mobile, apprezzata da Giovani e meno giovani di livello tecnologico.

Clarisbanca è una banca online nata da Veneto Banca e Banca Apulia, con accesso illimitato ed attiva 24 ore su 24, tutti i giorni. Si tratta di una piattaforma che la si può utilizzare per mezzo di un qualsiasi dispositivo fisso o mobile e dunque anche tramite App.

Al momento è possibile accedere ai servizi tramite due differenti profili di servizi digitali:

  1. Stella;

Si tratta di servizi che permettono di sfruttare alcune importanti funzionalità informative, come:

  • lista movimenti;
  • saldo corrente.
  • operazioni di bonifico bancario:
    • singolo;
    • periodico;
    • gira conto;
    • pagamento tasse;
    • bollettini;
    • ricariche telefoniche.

Grazie a questa app mobile è possibile anche compiere operazioni di trading sui principali mercati italiani ed esteri. Questo vuol dire disporre anche di un portafoglio titoli. Vedremo, per completezza, un confronto con una delle piattaforme migliori per fare trading senza commissioni che è invece 24option (clicca qui per visitare il sito ufficiale).

Il secondo servizio, invece, quello Mito, consente di effettuare le operazioni in precedenza elencate, ma anche:

  • quotazioni dei titoli degli Indici di Borsa Italiani;
  • configurazione personalizzata dei propri investimenti;
  • analisi finanziarie professionali;
  • operazioni di acquisto e vendita;
  • analizzare gli storici degli andamenti della Borsa;
  • ottenere notizie dalle agenzie di stampa;
  • esaminare l’andamento delle principali società quotate.
  • ebook periodico ed aggiornato sugli studi di mercato delle cinque società considerate le migliore del momento;
  • analisi degli storici del bilancio ed altre rilevanti informazioni.

Cos’è ClarisBanca

ClarisBanca Home Mobile Banking è il servizio offerto da Veneto Banca, a seguito della fusione nel 2018 con il gruppo Intesa San paolo.

Grazie a Claris Banca è possibile eseguire classiche operazioni che si svolgono in banca, tramite una semplice app mobile, anche se ci si trova all’estero. Tutto quello che serve è un computer con una connessione internet o uno smartphone collegato ad internet.

Qui basta inserire il codice cliente e la password per utilizzare il servizio, a prescindere da dove ci si trova; lo si potrà fare per mezzo di una semplice postazione internet funzionante.

Clarisbanca: come funzionano i servizi offerti?

Per mezzo dell’interfaccia utente è possibile sfruttare una grafica dall’aspetto gradevole, strutturata in maniera semplice che permette di agevolare l’uso da parte del cliente.

La funzionalità è molto ben integrata con il sistema e permette dalla homepage costituita da blocchi, di eseguire tramite appositi widget la differenziazione dei servizi offerti da Clarisbanca.

Ad esempio, la parte centrale della schermata permette d’individuare le operazioni principali, come trading online, messaggi, sms banking. Nella seconda parte, invece, sono indicati i collegamenti inerenti a:

  • dati personali;
  • impostazioni di sicurezza;
  • agenda;

A prescindere dal profilo utilizzato, è possibile gestire direttamente il proprio conto corrente; qui sono presenti anche le operazioni principali, che permettono di controllare le informazioni sui movimenti, il saldo e le specifiche spese che sono state effettuare durante un determinato periodi di tempo.

Al suo interno è presente anche la funzione bilancio familiare. Da qui si possono consultare statistiche e grafici inerenti alla gestione e alle spese effettuate tramite il conto corrente. Infine si possono anche eseguire bonifici bancari e pagamenti online legati alle utenze domestiche. Nello specifico puoi acceder ad effettuare il pagamento di:

  • Bollettini postali;
  • moduli F24, RAV e MAV.

Il tutto avviene online, senza necessità di recarsi in filiale.

Altre funzioni aggiuntive

Per mezzo dell’app si potrà anche accedere alla verifica di:

  • movimenti legato al libretto degli assegni;
  • attivare la carte prepagata ONE di Veneto Banca;
  • controllare la situazione dei finanziamenti eseguiti ed attivati.

Si tratta di operazioni e funzioni studiate nei minimi dettagli, con il solo scopo di concedere al cliente una gestione completa del conto corrente ed eliminando allo stesso tempo il fastidio di doversi necessariamente recare presso la filiale.

Trading online con Clarisbanca

ClarisBanca offre anche il servizio di trading online offerto da Veneto Banca. Essa si pone come scopo quello di effettuare ordini di acquisto e di vendita sui principali mercati borsistici italiani ed esteri. È possibile effettuare degli ordini anche quando le Borse sono chiuse. Lo si può fare sfruttando il servizio di registrazione che conferma l’operazione al momento dell’apertura.

È possibile acquistare e vendere durante lo stesso giorno tutte le operazioni tramite servizio di trading intraday, programmando in anticipo le azioni da compiere. Ci sono anche dei limiti all’operatività del trading online, collegati ai fondi presenti sul conto corrente, oppure alla disponibilità concessa grazie ad un fido di cassa.

Al momento è possibile operare sia sui mercati interni come sui mercati esteri, effettuando operazioni di compravendita inerenti ad azioni, covered, obbligazioni e warrant sulle più importanti Borse Europee e Mondiali come:

  • Parigi;
  • Francoforte;
  • New York;
  • Madrid;

Quando si effettuano operazioni di trading online con questo servizi, non avete nessun limite per accedere al servizio. Potete scegliere d’investire ed operare 24 ore su 24 e 7 giorni settimanali su 7.

Tutti gli ordini saranno eseguiti negli orari di apertura dei mercati e si può operare sui titoli azionari nei mercati abilitati e nel mercato italiano.

Come tutte le piattaforme di trading online, anche per questa si deve necessariamente possedere un computer, un modem e una connessione internet.

tutte le operazioni sono eseguite in tempo reale e tutti gli ordini immessi al di fuori degli orari di apertura dei mercati, sono messi in memoria. Come tale saranno eseguiti alla riapertura successiva del mercato. Tuttavia permane il nodo delle commissioni che è poco chiaro, su piattaforme come 24option (trovi i dettagli cliccando qui) si ha la certezza di non avere alcuna commissione o costo nascosto.

Claris Banca o 24option per fare trading?

Abbiamo visto quali sono le caratteristiche principali di ClarisBanca. Ora vogliamo cercare di capire come se la cava la piattaforma di trading a confronto con quelle che sono le migliori del panorama italiano.

Ad esempio prendiamo il caso di 24option, una delle piattaforme migliori per negoziare sui mercati. Si tratta di un broker che offre innanzitutto il massimo della sicurezza grazie alle certificazioni di cui gode a livello internazionale. Inoltre offre un valido aiuto a chi inizia grazie all’aiuto che viene dato ai principianti. Ad esempio ci sono degli ebook a disposizione di tutti gli iscritti (qui trovi maggiori dettagli) ed un servizio di segnali di trading gratuito. Ciò significa che esperti ogni giorno inviano analisi gratis a tutti i clienti in modo da prendere spunto per le operazioni giornaliere, un bel vantaggio per chi non vuole perdere tempo con le analisi e vuole essere operativo subito. Per saperne di più sui segnali di trading visita questa pagina.

Claris Banca: accesso e sicurezza online

Per utilizzare la banca online si deve innanzitutto attivare il servizio richiedendolo direttamente presso una filiale della banca oppure online dal sito.

Se lsi sceglie di operare tramite l’aiuto di un operatore, si devono seguire le informazioni che l’assistente ti offre.  In questo caso riceverete a casa i dati del primo accesso.

Si tratta del PIN che ti permette di accadere per la prima volta all’app e successivamente di cambiarlo. Diversamente, se vi rivolgete alla filiale di Veneto Banca, dovete seguire le indicazioni e le direttive che ti saranno fornite.

A prescindere dalla funzione utilizzata, al primo accesso ricordati sempre di inserire:

  • Codice Cliente;

Se opti per effettuare la registrazione online le credenziali le riceverai tramite email. Queste devono essere inserite all’interno dell’apposito spazio e successivamente si deve confermare e modificare tutte le credenziali. Lo scopo è quello di aumentare la sicurezza per l’accesso al profilo.

Infine potete scegliere anche di personalizzare l’interfaccia sulla base di quelle che sono le esigenze personali.

Notate bene che la banca detiene di un servizio di certificati SSL, del tipo Extended Validation ed EV che prevede in entrambi i casi, l’utilizzo di una crittografia particolarmente efficace per la protezione dei propri dati ed operazioni online.

Veneto Banca infine offre la One Time Password, ovvero una chiavetta Token che genera automaticamente una PW ogni volta che si effettua l’accesso. Questa viene effettuata in forma automatizzata nel caso in cui si adopera l’app BankUp Mobile Banking.

Attenzione perché, al fine di attivare il Token Software presente su BankUp Mobile Banking si deve effettuare l’accesso a BankUp Mobile Banking. Da qui si deve aprire il menù presente nella parte bassa a sinistra e premere su genera codice.

Basta premere su attiva subito e attendere che si riceva un SMS o un codice di attivazione che si userà per attivare il servizio voluto inserendolo su ClarisBanca Online Banking.

Tutti i bonifici possono essere effettuati anche per mezzo di una semplice foto del codice IBAN del conto di accredito e anche se non si conosce il codice IBAN, basta indicare il numero di telefono o l’indirizzo e-mail del beneficiario.

Se invece si possiedi un dispositivo iPhone 5s-6-6plus o Samsung S5-S6-Alpha-Note 4 è possibile anche provvedere a confermare le operazioni dispositive con il riconoscimento dell’impronta digitale.

Recupero dati per l’accesso

Con l’intento di fornire una costante assistenza alla propria clientela, Veneto Banca ha disposto un servizio clienti tramite numero verde 800 807 080, attivo dal lunedì al venerdì grazie al quale è possibile anche recuperare tutti i dati di accesso legati al proprio profilo online.

Sul sito istituzionale è presente anche la sezione – supporto tecnico, all’interno della quale puoi trovare informazioni sulla documentazione legata alla sicurezza, alla politica della privacy, alle guide che agevolano l’utilizzo dei servizi online, come anche dei consigli per rendere la propria password migliore ed efficiente tecnicamente a difesa delle tante procedure fraudolente del pishing e malware.

Prestate attenzione poi perché, nel caso di smarrimento o di perdita dei dati di accesso ai servizi digitali di Clarisbanca, potete recuperarli e provvedere alla sostituzione contattando il numero verde o anche scrivendo una email al servizio clienti posta@venetobanca.it.

Qui basta inserire:

  • codice cliente;
  • banca, o filiale dove si ha il conto corrente;
  • dati anagrafici base;
  • indirizzo email.

A seguito di ricezione di questi dati, la banca procede immediatamente al bloccaggio della piattaforma e ad impedire l’accesso ricorrendo alle credenziali perse o rubate.

Il servizio online di Veneto Banca è dunque interamente studiato per consentire un efficiente e costante sicurezza, evitando la possibilità di danni derivati dall’uso improprio e soprattutto illegale.

Clarisbanca: i conti

Al momento i conti di Veneto Banca offerti sono volti a soddisfare le differenti esigenze dei clienti.

Conto base

Consente a tutti i soggetti con ISEE inferiore o uguale a 7.500 euro di non versare il canone annuo e di ricevere l’accredito della pensione o dello stipendio.

Conto amministrazioni condominiali

Si tratta di un conto unicamente necessario a soddisfare le esigenze relative a questo tipo di professione. Esso si distingue in:

  • conto Base da 3€;
  • conto Plus da 10 €;
  • conto Full da 15 €.

Conto libero di benvenuto

Conto giovane, introdotto per la prima volta nel 2015 prevede un canone mensile di 2 euro.

Conto libero easy

Conto interamente pensato per gestire le piccole transizione di denaro giornaliere e non prevede nessun canone mensile.

Conto libero internazionale

Prevede un costo di 3€ al mese ed è rivolto ai cittadini con nazionalità straniera che sono residenti in Italia.

Conto libero primus

Il conto in oggetto prevede la maturazione di interessi pari allo 0,25% sulle giacenze di almeno 50.000 euro. Il canone mensile è posto pari a 12 euro.

Conto libero turbo

Pensato e studiato per i clienti di età compresa tra i 18 e i 30 anni anche se non prevede un canone mensile. Esso offre l’opportunità di prelevare ovunque senza commissioni.

Opinioni finali su Clarisbanca

Infine, possiamo dire che questa banca è molto apprezzata per via delle operazioni di trading online 24 ore su 24 e tutti i giorni della settimana. Molti trader amano questo strumento e anche le commissioni applicate che sono abbastanza ridotte e abbastanza ragionevoli, soprattutto se paragonate a quelle presenti sul web.

La piattaforma presente è molto intuitiva ed è stata pensata per essere facilmente accessibile e presenta un grado di sicurezza alto. Tuttavia rimane il vincolo di apertura conto e sappiamo benissimo che i trader non sono molto contenti di dover aprire un ulteriore conto bancario. Per questo motivo noi riteniamo che siano ancora una volta da preferire piattaforme come 24option (clicca qui per visitare il sito) o eToro (clicca qui per visitare il sito) che non hanno vincoli e offrono servizi e strumenti molto utili senza applicare alcuna commissione.

Non tutti sanno che Widiba Maxi è la carta prepagata emessa da banca Widiba solo se si possiede un conto corrente presso la banca online del gruppo Monte dei Paschi di Siena S.p.a.

Tra le più importanti caratteristiche della carta ricaricabile, analizzeremo costi e limiti imposti, come anche vantaggi  e i piccoli svantaggi ad essa connessa. In pratica analizzeremo in modo abbastanza approfondito della prepagata Widiba Maxi per scoprirne quelli che sono gli svantaggi e quelli che invece possiamo definire vantaggi rispetto alle altre carte presenti sul mercato.

Questa prepagata è nominativa e allo stesso tempo ricaricabile; essendo tale permette di effettuare diverse operazioni finanziarie come ad esempio acquisti e pagamenti di prodotti e servizi online, ma anche di prelevare contante da tutti gli sportelli abilitati al servizio Bancomat per mezzo del circuito Visa sia in Italia che all’estero.

Si potranno eseguire anche pagamenti presso tutti gli esercizi commerciali convenzionati per mezzo del circuito Visa Electron. Questo vuol dire anche poter prelevare da tutti gli sportelli ATM presenti sul territorio nazionale attraverso il circuito PagoBancomat ed effettuare anche ricariche telefoniche, o pagamento delle utenze domestiche, o anche  visualizzazione del saldo e degli ultimi movimenti.

La carta Maxi Widiba è dotata di codice IBAN che permette di accreditare lo stipendio io la pensione direttamente sulla carta. A questo si aggiunge anche la possibilità di inoltrare e ricevere pagamenti tramite bonifico bancario.

Prepagata Widiba Maxi: caratteristiche

  • Tipologia di carta: prepagata;
  • Emittente: Widiba;
  • Circuito di emissione: Visa;
  • Canone annuale: 10 €;
  • Limite di spesa: 10.000 € / giorno;
  • Limite di prelievo: 1.000 € / giorno;
  • Uso: personale;
  • Contactless: no;
  • Quota di rilascio: GRATIS;
  • Plafond: 10.000 €;
  • Google Pay e Apple Pay Compatibile;

Prepagata Widiba Maxi: Vantaggi

  • Limiti elevati anche se il canone annuo è veramente basso;
  • Carta adatta soprattutto ad un pubblico giovane;
  • Possibilità di spendere 10.000 euro in un solo giorno;
  • Costi abbastanza ridotti e per certi versi veramente bassi;
  • Costo di emissione: gratis!

Come detto all’inizio di questa nostra recensione, carta Maxi è la carta bancaria prepagata Widiba, ovvero dell’istituto bancario che fa capo al gruppo MPS.

Come elencato sono tante e tutte diverse le caratteristiche, come anche i vantaggi che la contraddistinguono; per altro la carta prepagata widiba è definita un’ottima soluzione di carta prepagata.

Essa è legata al circuito Visa; per tale è utilizzabile in qualsiasi parte del mondo senza nessun problema considerando che la rete Visa la si ritrova in ogni dove nel mondo. Infatti essa è uno dei più grandi circuiti di livello internazionale.

Come potrete vedere in seguito anche i costi sono abbastanza ridotti, di molto inferiori alla media, con dei limiti massimi di spesa giornaliera pari a € 10.000.

Limiti della carta prepagata Widiba maxi 2019

A questo punto non ci resta che analizzare i limiti della prepagata Widiba Maxi che sono decisamente migliori rispetto alla media delle altre carte prepagate ma che comunque esistono e sono:

  • Plafond: Importo massimo di denaro presente all’interno della carta da poter utilizzare poi in viaggio per effettuare acquisti, per chi viaggia all’estero. Esso è posto pari a € 10.000, che non deve essere in nessun modo considerato come un elemento negativo.
  • In merito al limite di prelievo contanti giornaliero esso è posto pari a €1.000 in contanti ogni giorno, anche dall’estero, considerando che il circuito Visa permette il ritiro in un numero impressionante di paesi del mondo.

Dove si acquista la carta prepagata Widiba?

E’ possibile acquistare e attivare la carta prepagata Widiba direttamente online tramite sito ufficiale della banca. Questo avviene a seguito della compilazione del formati di richiesta e una volta inviato i documenti richiesti. La carta vi viene inviata in un tempo massimo di 4-5 giorni lavorativi presso il proprio domicilio.

A chi è rivolta Widiba maxi??

Questa carta solitamente viene preferita dai giovani, anche se da diverso tempo viene apprezzata anche dia meno giovani. Infatti la carta Widiba è ottime per un gran numero di figure differenti.

Grazie anche ai costi contenuti, ai limiti alti, e alla flessibilità, essa è resa perfetta per tutti i giovani che potranno controllare anche tramite l’app smartphone. Per via del circuito Visa essa è ideale per tutti i trader che vogliono viaggiare o anche pagare comodamente tramite carta in viaggio.

Infine è ideale anche per i disoccupati e i protestati in quanto la carta prepagata richiede garanzie nettamente inferiori rispetto a quelle di credito. Ecco il motivo per il quale Widiba Maxi è un’ottima scelta anche per disoccupati, cattivi pagatori, protestati, ecc.

Contatti Widiba – Servizio clienti

Tutti i clienti del conto widiba o anche solo della carta prepagata possono scegliere di parlare con l’assistenza direttamente dal sito online tramite chat o anche chiamando al n° 800225577. Dal sito potete scaricare anche tutti i fogli informativi inerenti alla carta ricaricabile ma anche al conto corrente e al conto deposito widiba.

Come richiedere la carta prepagata Widiba?

Per richiedere la carta prepagata Maxi Widiba si deve essere già titolare di un conto corrente presso la stessa banca, ovvero di essere titolari del Conto Widiba e aver un’età non inferiore ai 18 anni.

Nel caso possedete già un Conto Widiba è possibile richiedere la carta direttamente online, tramite le modalità su descritte, ovvero tramite pagina ufficiale.

Da qui dovete dapprima effettuare la registrazione (se ancora non lo avete fatto) ed effettuare il login con il vostro username e la vostra password. Una volta effettuato l’accesso, potete accedere alla pagina personale dove è presente la sezione “richiesta carte”.

Nota anche che i dati inseriti sono gli stessi di quelli già inseriti per l’apertura del conto corrente online. Per tale motivo vi basta  scegliere solo il tipo di carta che volete ottenere. Ovviamente potete scegliere una carta differente rispetto alla prepagata Maxi Widiba.

La prepagata è al momento disponibile in diversi layout come anche in diverse opzioni. Potete scegliere colori, dandy, gourmet e tante altre caratteristiche al fine di personalizzarla.

Secondo quanto affermato da Widiba, al fine di completare l’operazione richiesta e quindi entrare in possesso della carta prepagata, si deve inserire la firma digitale. Solo al termine di questa procedura, si deve attendere 3-4 giorni affinché la carta arrivi a casa tramite corriere espresso. L’invio della prepagata non comporta nessun costo aggiuntivo per voi clienti.

Se non possedete un conto Widiba è possibile aprirne uno direttamente online, fornendo tutti i dati personali tramite l’apposito sito della banca e da qui poi associare la carta Maxi.

Come ricaricarla la prepagata?

Nel momento in cui la carta viene recapitata presso il vostro indirizzo di residenza, essa è immediatamente operativa. Per utilizzarla dovete solo effettuare una prima ricarica. Per effettuare le modalità di ricarica previste per la prepagata di Widiba si hanno a disposizione diverse opzioni. Potete scegliere ad esempio di effettuare la ricarica tramite:

  • internet banking;
  • mobile banking;
  • bonifico bancario;
  • ATM “evoluti” del gruppo Monte Paschi di Siena;
  • bonifici e ordini permanenti:
    • accredito stipendio;
    • accredito pensione.

Come verificare il saldo e lista movimenti?

Tramite la carta Maxi Widiba è possibile verificare sia il saldo sia anche la lista movimenti. Questo vuol dire anche tenere sotto controllo il conto, verificando il saldo e la lista movimenti. Lo potete fare direttamente online, o anche tramite ATM o tramite servizio SMS.

Al fine di effettuare i controlli del saldo e visualizzare gli ultimi movimenti eseguiti sulla carta prepagata vi basta entrare all’interno della sezione personale e da qui effettuare il login. La verifica potrà essere effettuata tramite smartphone o tablet e tramite l’applicazione per dispositivi ios o android di Widiba.

La procedura è semplicissima; basta inserire il vostro nome utente e la vostra password personale.

In alternativa alle precedenti opzioni è possibile visualizzare il saldo dal menu self-service direttamente dagli sportelli ATM o via SMS.

E’ possibile anche effettuare e richiedere la verifica del saldo tramite il servizio SMS; per far questo si deve inviare un messaggio con la dicitura “SALDO” al n°: 339 998200 nel caso di utenze TIM o altri gestori; al n°: 342 4120697 per le utenze Vodafone.

Al fine di attivare il servizio SMS è necessario collegare il proprio numero telefonico alla propria carta al momento della richiesta.

Quanto Costa attivare Widiba?

La prepagata Widiba al momento non presenta costi di gestione elevati. Si riscontrano al momento solo dei costi legati alla richiesta di emissione della carta; non sono previsti dei costi di mantenimento. Si riscontra solo un canone annuo di 10,00 €. La carta ha una validità di 3 anni e alla scadenza è possibile richiederne il rinnovo senza costi aggiuntivi.

E’ possibile effettuare la ricarica della carta direttamente da sportello ATM e non sono previsti costi fissi. La ricarica tramite sportello ATM evoluto di MPS prevede un costi di ricarica di appena 1,00 €.

Per effettuare i prelievi presso il Bancomat invece non ci sono costi, essi sono gratuiti presso gli sportelli ATM di proprietà del gruppo Monte Paschi di Siena. Nel caso di prelievo presso altri ATM il costo è pari a 2,00 €.

Nel caso di prelievo all’interno dell’area Euro per mezzo del circuito Visa Electron su ATM il costo per ogni operazione è pari a 2,00 €. Se invece i prelievi vengono effettuati fuori dall’area Euro, il costo  è di 4,00 €. Tutti i pagamenti eseguiti per mezzo del circuito Visa Electron o PagoBancomat in Italia e all’estero sono gratuiti.

Per quanto riguarda il servizio di blocco della carta per furto o smarrimento, esso viene concesso in forma completamente gratuita.