Come investire in Ethereum: guida completa

Ethereum è la seconda criptovaluta più capitalizzata al mondo, ed il livello tecnologico della sua blockchain è forse quello più avanzato nell’intero settore delle crypto. Sempre più italiani decidono di mettere una piccola parte dei propri risparmi in ETH, nella speranza che questi possano rivalutarsi nel corso del tempo. Ma qual è il modo migliore per farlo?

Ci sono tanti modi per investire in Ethereum, dagli exchange di criptovalute fino ai broker di CFD. In questa guida vogliamo prenderli tutti in esame, in modo che tu possa scegliere l’opzione che fa di più al caso tuo.

Come vedremo, ogni soluzione ha i suoi vantaggi e svantaggi. Alcune soluzioni sono pensate per investitori veri e propri, altri per chi mischia l’investimento con l’uso quotidiano delle crittomonete; altri ancora sono metodi che ti permettono di minare Ethereum.

In questo articolo cercheremo di confrontare quelli che sono i migliori broker senza commissioni in modo da non sbagliare nella scelta. Infine, faremo alcune considerazioni su due dei migliori broker in assoluto. Due marchi che sicuramente godono di notorietà e stima: 24Option (clicca qui per saperne di più) ed eToro (clicca qui per visitare il sito).

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Broker online

I broker di CFD sono il tipo di piattaforma più conveniente per chi vuole fare investimenti speculativi, guadagnando dai rialzi e dai ribassi di Ethereum, ma non ha interesse ad utilizzare queste crittomonete per fare acquisti.

I broker di CFD sono una soluzione che esiste ormai da oltre vent’anni, anche prima che esistessero le criptovalute. Per questo seguono una regolamentazione europea e quelli che ti consigliamo sono già stati autorizzati ad operare in Italia, in modo esplicito, dalla Consob.

Anziché trattare Ethereum veri e propri, tratterai CFD su Ethereum. I CFD sono contratti derivati che hanno, sempre e comunque, il valore del loro asset sottostante (in questo caso ETH). Se il valore dell’asset sottostante aumenta, aumenta anche il valore dei CFD.

Ora forse ti starai chiedendo che senso abbia questa cosa, che suona un pochino come una complicazione inutile. In realtà ci sono degli ottimi motivi per passare attraverso questi contratti derivati:

  1. Puoi investire sia a rialzo che a ribasso;
  2. Hai i costi di intermediazione più bassi in assoluto;
  3. Non hai bisogno di wallet, di tutelare la tua sicurezza informatica e così via;
  4. Puoi facilmente prelevare i tuoi fondi e riconvertire le tue posizioni in euro in ogni momento.

Di seguito trovi i migliori broker di Ethereum che abbiamo selezionato per te.

Investire in Ethereum con Plus500

Plus500 (clicca qui per visitare il sito ufficiale)è uno dei broker più conosciuti in Italia, essendo sul mercato ormai da quasi vent’anni. I suoi principali punti di forza sono una piattaforma molto semplice da usare, anche per chi non lo ha mai fatto, e delle commissioni sugli investimenti davvero minime.

Puoi iniziare a investire in Ethereum con appena 200 euro, oppure utilizzare un conto demo virtuale per fare pratica senza correre rischi.

Per aprire un conto demo gratuito con Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Invetire in Ethereum con 24Option

24Option è sponsor ufficiale della Juventus, quindi magari lo conosci già anche se non hai mai fatto investimenti con il trading online. Questo broker si è costruito un nome molto amato dai trader, offrendo la possibilità di negoziare 24/7 anche da smartphone.

La cosa interessante di questa soluzione è che potrai fare trading di Ethereum contro diverse valute tradizionali; anziché essere scontato che debbano essere dollari americani, potrai scegliere se devono essere dollari, sterline, euro o franchi svizzeri.

Per saperne di più sui segnali gratuiti ed altri servizi di 24option clicca qui.

Investire in Ethereum con eToro

Anche se lo trattiamo per ultimo, eToro è ormai diventato il broker più popolare per le criptovalute e gli asset tradizionali in Italia. La sua piattaforma, sempre molto semplice da usare, ti permette di accedere a funzionalità uniche nel suo genere.

Con eToro puoi consultare un lungo elenco di trader già esperti negli investimenti in Ethereum, scegliere quelli che preferisci seguire e copiarli in automatico con una parte del tuo capitale. Ogni loro mossa verrà replicata in modo identico dalla piattaforma con i tuoi fondi, permettendoti di avere le tecniche di un professionista anche se sei ancora all’inizio.

Per aprire un conto gratuito su eToro clicca qui.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Exchange di criptovalute

Queste piattaforme svolgono il ruolo di intermediari. Mettono in contatto chi compra e chi vende crypto, e sono attori molto importanti in questo mercato. Per determinarer quanto valga Ethereum in questo momento, infatti, viene considerato il prezzo attuale dei principali exchange.

Non sono pensate proprio per chi vuole investire. Dalle origini, gli exchange si concentrano soprattutto sul servire criptovalute vere e proprie a chi le necessita per acquistare prodotti o servizi. A differenza dei broker di CFD, dunque, qui diventi effettivamente proprietario delle monete che acquisti; allo stesso tempo, però, dal lato finanziario hai delle condizioni meno vantaggiose:

  • Le commissioni su acquisti e vendite sono sensibilmente più alte;
  • Gli exchange non sono attualmente regolamentati da alcuna autorità finanziaria europea, tanto meno dalla Consob italiana;
  • Non sei totalmente al sicuro mentre usi uno di questi servizi, perché notoriamente sono spesso soggetti ad attacchi informatici. Anche i brand più grandi del settore hanno avuto di questi problemi, e continuano ad averli ancora oggi.

Inoltre ricorda che avere a che fare con gli Ethereum veri e propri, anziché con i CFD su Ethereum, comporta maggiori difficoltà e tecnicismi da conoscere.

Dovrai avere un wallet di criptovalute sicuro, possibilmente un hardware wallet, in cui conservare le tue monete. Inoltre dovrai assicurarti di attivare l’autenticazione a due fattori sul tuo account, in modo da dover sempre utilizzare sia la password che la verifica telefonica per accedere; questo è l’unico modo per rendere sicure le tue credenziali.

Bancomat di criptovalute

Magari ti giunge nuovo, ma nelle principali città italiane ci sono dei bancomat che ti permettono di fare depositi e prelievi di criptovalute. Puoi fare una piccola ricerca online per vedere se ce ne sono nella tua zona.

In questo caso potrai semplicemente lasciare i contanti dentro la macchinetta, che li conterà e li trasformerà in crittomonete che verranno accreditate sul tuo wallet. Ricordati che prima di fare questa operazione è necessario che il tuo Ethereum wallet sia già disponibile, sia esso fisico oppure virtuale.

Questa soluzione può esserti di aiuto se vuoi fare un piccolo investimento, e di conseguenza hai già i contanti per farlo. Se devi prelevare per poi usare l’ATM di Ethereum, invece, ti sconsigliamo di farlo; le commissioni di questo metodo di investimento sono decisamente alte.

Inoltre, come nel caso degli exchange, non avrai la possibilità di investire a ribasso, di sfruttare la leva finanziaria, di approfittare delle commissioni ridotte sugli strumenti derivati e di appellarti ad una autorità finanziaria nel caso in cui qualcosa andasse storto.

SHARE

LEAVE A REPLY