Bitcoin (BTC)
Bitcoin (codice: BTC o XBT) è una moneta elettronica creata nel 2009, il cui inventore è noto con lo pseudonimo Satoshi Nakamoto, sviluppando un'idea dello stesso autore presentata su Internet a fine 2008. Convenzionalmente, il termine Bitcoin maiuscolo si riferisce alla tecnologia e alla rete mentre il minuscolo bitcoin si riferisce alla valuta in sé. A differenza della maggior parte delle valute tradizionali, Bitcoin non fa uso di un ente centrale: esso utilizza un database distribuito tra i nodi della rete che tengono traccia delle transazioni, e sfrutta la crittografia per gestire gli aspetti funzionali come la generazione di nuova moneta e l'attribuzione di proprietà dei bitcoin. La rete Bitcoin consente il possesso e il trasferimento anonimo delle monete.

Prezzo e quotazione Bitcoin in tempo reale

Jack Dorsey, amministratore delegato di Twitter, ha dichiarato di non avere alcuna intenzione di seguire le mosse di Facebook e lanciare una criptovaluta legata alla sua azienda. Dopo l’annuncio di Libra, in molti si sono chiesti se Mark Zuckerberg fosse realmente l’unico interessato a cogliere la palla al balzo per lanciare una moneta propria. Mentre altri colossi del web ci stanno facendo un pensiero, il CEO di Twitter nega categoricamente.

Non è un segreto che Dorsey sia un fan di Bitcoin già da diverso tempo, tanto da aver dichiarato in un’intervista recente di considerare Bitcoin l’unica vera valuta di internet. Arrivare addirittura a mettere la propria azienda in secondo piano per essere annoverato tra i sostenitori di Bitcoin, però, sembra un po’strano.

Se andiamo a guardare quel che sta succedendo a Facebook dopo l’annuncio di Libra e quel che sta succedendo a livello di sicurezza su Twitter, ci accorgiamo che effettivamente ci sono tanti buoni motivi per cui non sarebbe proprio il caso di lanciare una novità del genere. Il sospetto è che Dorsey abbia citato la motivazione meno importante tra tutte quelle che ha per non dare il via alla progettazione di una crypto targata Twitter.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online investendo sui Bitcoin è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è 24Option (clicca qui per visitare il sito ufficiale).

Facebook insegna

Da quando Facebook si è messa nel settore delle criptovalute il feedback non è stato dei migliori: il governo non ha alcuna fiducia nel progetto ed è pronto a sollevare questioni di mancato rispetto della privacy non appena possibile; la SEC teme che diventerà un modo per far circolare denaro in nero ed è pronta a sollevare questioni di eccessiva privacy non appena possibile; il mercato grida alla distruzione del vero sogno delle criptovalute, decentralizzate e senza un solo decision maker che ne orienti tutti gli aspetti.

Pochi sapranno veramente se Mark Zuckerberg sia ancora convinto di aver preso la decisione giusta dal momento in cui ha deciso di lavorare su Libra. Sicuramente la cosa gli è costata più di qualche danno al suo brand, che dopo lo scandalo di Cambridge Analytica non godeva già di ottimi tempi per la sua reputazione.

Dall’altra parte ci sono le persone che non hanno perso stima nei confronti di Facebook, ma ai quali non sembra granché interessante il fatto di poterne usare la criptovaluta brandizzata. Insomma: agli amanti del settore Libra non va a genio, ed agli altri pare non importare nulla. Quando questa nuova crypto verrà alla luce ne sapremo di più, ma i presupposti non sembrano quelli ideali.

Questi sono aspetti che sicuramente non sfuggono a Dorsey, il quale difficilmente vorrebbe mettere la sua azienda a navigare nelle acque in cui sta navigando Facebook.

Hacker e messaggi razzisti: Twitter è sicuro?

Negli ultimi giorni sono stati hackerati vari account Twitter molto popolari, tra cui addirittura quello di Dorsey. In passato persino il Papa aveva visto il suo profilo Twitter diventare vittima di un attacco informatico. Malgrado gli affezionati continuino ad usare Twitter, è ormai chiaro che l’azienda non sia in grado di garantire un adeguato livello di protezione ai suoi utenti.

Un tratto comune di questi attacchi è la finalità divulgativa: l’account del Papa era stato manomesso per pubblicare post legati all’Islam; l’account di Dorsey, invece, per scrivere Tweet di stampo razzista. Per quanto i fanatismi possano spingere le persone a qualunque cosa, il mondo conta sicuramente più avidi che fanatici.

Se sul tavolo ci fossero stati dei soldi anziché la semplice voglia di trasmettere messaggi, gli attacchi sarebbero stati quotidiani e molto importanti. Se Dorsey ed il suo team non sono in grado di proteggere gli account degli utenti, se non sono in grado nemmeno di proteggere i loro stessi account, come potrebbero garantire la sicurezza di un sistema economico da centinaia di milioni di dollari? Persino i grandi exchange di criptovalute come Coinbase e Binance hanno avuto i loro scandali in passato.

Sembra proprio che i tempi non siano maturi per le criptovalute legate ai singoli brand; altrettanto Twitter sembra prematuro per essere chiamato “servizio sicuro”. I programmatori avranno sicuramente molto da lavorare sulla cyber-security, un’operazione che li terrà con la mente molto impegnata. Da una piattaforma sicura ad una piattaforma che lancia proprie crittomonete, poi, il passo è ancora molto lungo: per ora è bene che Dorsey abbia preferito negare categoricamente, ma probabilmente non per amore di Bitcoin.

Piattaforme serie per fare trading su Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCFD, criptovaluteSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI

Sappiamo bene che eToro è una delle migliori piattaforme presenti sul mercato per acquistare Bitcoin e non solo.

Molti utilizzano questa piattaforma per ottenere profitti in modo intelligente dalle variazioni di prezzo del Bitcoin. Questo per il semplice fatto che non solo eToro è conveniente, ma anche perché offre grandi vantaggi per chi trada Bitcoin e Altcoin.

In breve, eToro è uno dei broker trading online più apprezzati a livello europeo. Per mezzo di esso è possibile fare trading su tutti i principali mercati finanziari. Questa premessa è d’obbligo per comprendere bene che tipo di broker si ha di fronte.

Nel caso specifico del trading con Bitcoin e Altcoin, dobbiamo precisare che le criptovalute presenti su eToro sono:

  • Bitcoin;
  • Bitcoin Cash;
  • Dash;
  • Ethereum;
  • Ethereum Classic;
  • Litecoin;
  • Ripple;
  • EOS;
  • NEO;
  • Monero;

Fare trading con eToro (clicca qui per il sito ufficiale) vuol dire farlo con una piattaforma autorizzata e regolamentata CySEC, che offre la garanzia di non subire truffe o raggiri i quali oggi sono piuttosto comuni se si utilizzano broker non regolamentati.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Se scegli di fare trading con eToro puoi comprare Bitcoin o decidere di fare trading di Bitcoin (BTC). A prescindere dalla tipologia di scelta effettuata non rischi di perdere soldi a causa di truffe. Infine ricorda anche che eToro non applica costi o commissioni aggiuntive.

In tanti sono i trader che lo considerano come un broker conveniente anche perché i suoi profitti derivano dallo spread, ovvero dalla differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare un asset finanziario e il prezzo a cui lo si vende.

Analizzato brevemente il broker e le sue caratteristiche, possiamo procedere oltre ed analizzare come comprare e vendere Bitcoin con eToro.

eToro Bitcoin opinioni

Tra le diverse opinioni che abbiamo riscontrato sul perché i trader utilizzano eToro, abbiamo rilevato che viene apprezzata la piattaforma di social trading che permette di operare in modo semplice, senza truffe o raggiri.

Per mezzo del social trading eToro è possibile impostare una propria foto all’interno del profilo, pubblicare le proprie considerazioni sui mercati e pubblicare le proprie performance. Molti trader alle prime armi, invece, scelgono il social trading eToro per selezionare i trader più bravi e iniziano a copiarli. In questo modo possono ottenere un duplice scopo:

  • Fare trading sul prezzo di Bitcoin;
  • imparano dai migliori trader.

Con nessun’altra piattaforma è possibile comprare Bitcoin o fare trading di Bitcoin con queste caratteristiche. Si tratta di uno strumento molto apprezzata e di un’occasione veramente unica per iniziare a fare trading Bitcoin.

>>Puoi entrare a far parte del social trading eToro, cliccando qui.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Comprare bitcoin con eToro

A questo punto non resta che comprendere come comprare Bitcoin con eToro. Ad oggi sono presenti sul mercato molte piattaforme di trading CFD le quali consentono di operare sul Bitcoin.

eToro al momento sembra essere l’unica piattaforma che consente di speculare tramite i CFD e comprare Bitcoin direttamente. Per mezzo di eToro è possibile combinare strategie di trading sul breve periodo (tipicamente si utilizzano i CFD) e strategie di investimento sul lungo periodo (comprando direttamente i Bitcoin).

Tutto quello che devi fare, per acquistare Bitcoin su eToro è:

  1. iscriversi sulla piattaforma;
  2. aprire un account di trading demo o reale;
  3. iniziare a copiare gli atri trader.

Piattaforma trading Bitcoin

eToro ti offre una piattaforma completamente differente rispetto a quella di qualsiasi altro broker. Essa si distingue nettamente da quella di tutti gli altri exchange. Ricorda sempre che utilizzare piattaforme exchange per fare trading Bitcoin con altre criptovalute non è mai semplice.

Per mezzo di eToro, invece, non incorri in truffe e non sei soggetto al pagamento di commissioni. Lo puoi fare per mezzo della piattaforma eToro che ti offre una piattaforma di trading semplice e veloce. Utilizzando questa piattaforma puoi anche speculare al rialzo e al ribasso. In pratica, per mezzo di eToro puoi comprare e vendere Bitcoin tramite CFD, ovvero contratto per differenza e scegliere di speculare al ribasso e al rialzo sul Bitcoin.

I CFD sono dunque uno strumento semplice da utilizzare e per altro sono offerti in forma completamente gratuita. Nota, infatti, che un CFD sul Bitcoin ha lo stesso valore del Bitcoin e può essere comprato o venduto allo scoperto.

Trading Bitcoin demo con eToro

Lo abbiamo detto in precedenza; effettuando una registrazione con eToro puoi scegliere di operare con un conto demo o un conto reale. La piattaforma demo è semplice e identica alla piattaforma reale. La differenza consiste solo nell’utilizzo del denaro reale o di quello virtuale.

In pratica il conto demo ti permette di prendere confidenza con la piattaforma di trading senza correre rischi e allo stesso tempo sperimentare tecniche e strategie.

Trading bitcoin opinioni

Attenzione però a non pensare che il trading Bitcoin sia un modo semplice per fare soldi facili. Molti considerano il Bitcoin come una bolla finanziaria destinata a scoppiare.

Altri invece pensano che il trading di Bitcoin sia una truffa.

Da qui ne deriva che il trading di Bitcoin non è sicuramente un modo per fare soldi facili e come tale si deve sempre optare per scegliere un exchange semplice e regolamentato al fine di non perdere il proprio denaro in modo rapido e veloce.

Nota bene che anche utilizzando una piattaforma di trading seria e affidabile come lo è eToro, non è possibile parlare di guadagnare con il Bitcoin o fare soldi facili con i Bitcoin. Al fine di ottenere un ottimo profitto, invece, ci vuole impegno, tempo da dedicare e abilità nel selezionare i migliori trader da copiare.

Conviene comprare Bitcoin con eToro?

Certamente comprare Bitcoin tramite eToro, la possiamo considerare come una valida alternativa che ti permette di speculare sul suo valore. Abbiamo anche detto che comprare Bitcoin con eToro è sicuro in quanto è una piattaforma autorizzata e regolamentata CySEC e come tale offre la garanzia di non subire truffe o raggiri.

Questo sta a significare che eToro rispetta la normativa europea che protegge gli interessi degli investitori e come tale non ti promette facili guadagni e non ti promette per mezzo di sistemi automatizzati di diventare milionario.

Se ti stai ancora chiedendo se davvero convenga comprare Bitcoin con eToro la risposta è si, in quanto eToro ti permette di comprare Bitcoin e fare trading di Bitcoin (BTC) in modo sicuro e trasparente anche perché non applica alcun tipo di costo e di commissione per ogni operazione eseguita.

Comprare Bitcoin con eToro: quali vantaggi?

I vantaggi di comprare Bitcoin con eToro sono diversi. Il primo tra tutti come detto è che si tratta di una piattaforma regolamentata ed autorizzata. Questo vuol dire che il broker ti mette al riparo da truffe o raggiri.

Con eToro inoltre puoi sfruttare il servizio di social trading e di copytrading.

Grazie alla piattaforma eToro, puoi anche optare per l’opzione CopyPortfolio, che raggruppa seguendo una precisa strategia, diversi trader o asset all’interno di un unico asset su cui puoi investire. Questi sono assemblati dal Comitato Investimenti eToro e ribilanciato in maniera periodica.

Tra i vantaggi del CopyPortfolio possiamo annoverare la disposizione dei trader che sono tanti e si occupano tutti di più settori, come:

  • Criptovaluta

Il CopyPortfolio ti offre un’esposizione combinata su Bitcoin ed Ethereum.

  • CopyPortfolioCripto

Si compone di un portafoglio bilanciato di criptovalute che comprende:

  1. Litecoin;
  2. XRP;
  3. Dash;
  4. Ethereum Classic;
  5. Bitcoin;

A questi primi vantaggi se ne aggiungono altri:

  • Spread ridotti;
  • Trading 24/7;
  • Formazione gratuita;
  • Trading a leva zero.

->> Per iniziare a investire sul Bitcoin con eToro clicca qui.

eToro criptovalute: come funziona comprare e vendere Bitcoin?

A questo punto, possiamo procedere con l’analisi dettagliata che ti spiega come comprare e vendere Bitcoin con eToro che a ben vedere trattasi di una piattaforma popolare di trading online che ti offre molti asset compreso il Bitcoin.

Ricordiamo anche che eToro è famoso non solo perché ti offre la compravendita di Bitcoin e criptovalute ma anche per aver inventato il Social Trading, ovvero una piattaforma social dove tutti i trader esperti possono essere copiati in quanto mettono a disposizione di tutti i trader le loro operazioni.

Come funziona? Molto semplicemente! Tutti i trader che hanno un profilo pubblico possono essere copiati in quanto all’interno del proprio profilo vengono segnalate le operazioni di trading e tutte le performance con perdite e vincite che il trader ha effettuato.

Tutti i trader sono liberi di rendere il proprio profilo privato. Questo vuol dire che non ti permettono di accedere alla loro cronologia e alla loro operatività. In pratica, non puoi copiarli.

All’interno della piattaforma puoi anche scegliere di negoziare altri asset popolari. Lo puoi fare dapprima con un conto di prova dimostrativo e successivamente passare ad aprire un conto reale e depositare.

Il deposito minimo è di 200 $. Per mezzo del conto demo puoi fare trading di CFD con eToro sulle seguenti criptovalute; esse sono presenti anche nel wallet eToroX:

  • Bitcoin;
  • Bitcoin Cash;
  • Ethereum;
  • Dash;
  • Ethereum Classic;
  • Litecoin;
  • Ripple;
  • Cardano;
  • Stellar Lumens;
  • EOS;
  • NEO;
  • Tron;
  • Binance coin;

Come comprare criptovalute e Bitcoin con la piattaforma eToro?

Per comprare criptovalute sulla piattaforma eToro devi (come detto prima) registrarti in eToro. In questo caso ti viene attivato un conto demo dal valore di 100.000 dollari che ti permette di fare prove e test con denaro virtuale. Sarebbe bene che tu attivassi il tuo conto reale solo a seguito di un accumulo prolungato di esperienza. Per mezzo del conto demo non incorri in nessun rischio in quanto il denaro è finto e la registrazione è illimitata.

>>Per provare un conto demo gratis eToro clicca qui >>

A questo punto passiamo ad analizzare i diversi passaggi che ti permettono di comprare e vendere criptovalute.

  1. Il primo passo è accedere alla piattaforma eToro criptovalute; lo puoi fare effettuando una prima registrazione inserendo tutti i tuoi dati che ti vengono richiesti all’intero del format predisposto da eToro;
  2. Quanto hai terminato questo passaggio, ti viene attivato il tuo account. Effettuando il login del tuo conto, ti troverai nella piattaforma di Social trading di eToro;
  3. A questo punto, analizzando la schermata dell’home, ti ritrovi sulla sinistra una serie di asset con cui negoziare. Per investire con le criptovalute e il Bitcoin ti basta cliccare su “Mercati”;
  4. Successivamente si apre la schermata dell’asset;
  5. Per iniziare a negoziare questo asset, devi cliccare su “investi” posta nella parte alta a destra della piattaforma. Qui devi scegliere sulla base della tua strategia se vendere oppure acquistare;
  6. Se sei un trader esperto, puoi anche utilizzare la Leva. In questo caso inizierai ad investire con i CFD;
  7. Per dare conferma dell’operazione basta che clicchi su apri posizione.

eToro trading Bitcoin: come funziona il Cryptoportfolio?

Procediamo ora con l’analisi della funzione copy trading e social trading gratis, offerto a tutti i trader eToro.

Questa piattaforma come detto più volte, è molto amata dai trader in quanto permette loro di seguire le operazioni dei più famosi Hedge Funds come Cryptoportfolios. Anche in questo caso, sono diversi i vantaggi di operare con i CopyPortfolios.

Ad esempio puoi diversificare i tuoi investimenti senza concentrarsi solo su di un singolo bene o singola criptovaluta. Infatti il CryptoPortfolios gestisce e investe su molte cripto monete e ti crea delle operazioni ottimali per mezzo dell’intelligenza artificiale proprietaria di eToro.

Al fine di provare le potenzialità del copy trading dei portfolios devi:

  1. entrare nella sezione del mercato dei portafogli;
  2. scegliere tra le decine di portafogli e di hedge funds;
  3. seguire quelli che offrono delle caratteristiche similari al tuo stile di trading.

Ti ricordiamo che puoi iniziare ad operare con il copy trading anche per mezzo della funzione portafoglio virtuale.

Come funziona il portafoglio wallet eToroX?

eToroX è l’exchange di criptovalute nato nell’Aprile 2019. E’ in quest’occasione che la società ha reso pubblico il nuovo exchange criptovalute denominato eToroX. Il portafoglio wallet viene gestito dal Gruppo eToro che ha sede in Gibilterra.

Puoi operare su questo strumento di trading con alcuni strumenti sempre in continua evoluzione che ti permettono di trovare una scelta tra i seguenti asset:

  • dollaro neozelandese (NZDX);
  • Yen Giapponese (JPYX);
  • Franco svizzero (CHFX);
  • Dollaro statunitense (USDEX);
  • Euro (EURX);
  • Sterlina (GBPX);
  • Dollaro Australiano (AUDX);
  • Dollaro canadese (CADX)
  • Ruble (RUBX);
  • Yuan (CNYX);
  • Commodity – stablecoin;
  • Gold (GOLDX);
  • Silver (SLVX);
  • Bitcoin (BTC);
  • Ethereum (ETH);
  • Ripple (XRP);
  • Dash (DASH);
  • BitcoinCash (BCH);
  • Litecoin (LTC).

Conclusioni

Grazie ad eToro puoi comprare e vendere Bitcoin in modo gratuito e sicuro. Ecco il motivo per il quale sarebbe opportuno prima di tutto utilizzare piattaforme autorizzate e regolamentate come lo è eToro per investire in Bitcoin considerato da sempre come l’unico modo sicuro per mettersi al riparo dalle truffe (che purtroppo ci sono).

eToro non consente di investire solo su Bitcoin ma come detto puoi anche investire e fare trading su altri asset come azioni e materie prime, ma anche su altre criptovalute e questo è un bel vantaggio.

Per saperne di più su eToro clicca qui per andare sul sito ufficiale.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Bitcoin Investor è davvero il modo più semplice per guadagnare tanti soldi tradando il Bitcoin? Certamente non sempre quel che luccica è oro. Vale lo stesso principio per chi promette soldi facili. Molto spesso si è soliti incappare in delle truffe Bitcoin che si trovano in giro su internet perché si è poco attenti a quello che succede.

Il fatto stesso che il Bitcoin possa far guadagnare,e anche tanti soldi, non vuol dire che è un asset sicuro, come anche non è possibile pretendere di guadagnarne tanti e subito. Il nostro obbiettivo è quello di farvi comprendere davvero cos’è e come funziona Bitcoin Investor e soprattutto se funziona!

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online investendo sui Bitcoin è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è 24Option (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Molti trader che si sono registrati su questo broker hanno dichiarato di aver guadagnato dei soldi e non di essere diventati ricchi come invece vuol farvi credere Bitcoin Investor.

Bitcoin Investor truffa?

Non lo possiamo dire noi. Certo è che un sistema che offre guadagni semplici di sicuro non è tanto onesto, non vi pare? Ma analizzando il sistema abbiamo scoperto che le opinioni e le recensioni di coloro che lo hanno provato non sono delle migliori.

Abbiamo notato che in molti forum si parla di Bitcoin Investor come un sistema poco serio, che non fa guadagnare e che truffa molti trader, in quanto questi non sono riusciti neanche a riprendere i propri soldi investiti. Si afferma anche che con Bitcoin Investor si perde tutto!

Analizzando il sistema si è scoperto che questo provvede a trasferire il denaro versato dal trader ignaro in un paradiso fiscale, al sicuro dalle indagini degli inquirenti. Noi ci stiamo limitando solo ad analizzare le opinioni e le recensioni sul broker e non lo abbiamo provato. Non ci teniamo minimamente! Sarà compito della magistratura indagare su questo. Possiamo solo dirvi di stare lontano da chi vi offre sistemi di guadagni semplici e veloci. Sicuramente non è tanto legittimo.

Come investire seriamente su Bitcoin?

A questo punto, non ci resta che offrirvi una soluzione ideale per investire seriamente sui Bitcoin. Come detto in precedenza lo potete fare con i broker regolamentati; in questo caso potete scegliere 24Option.

Tutti sanno che il Bitcoin è uno dei più grandi investimenti finanziari degli ultimi anni. Essi però sanno bene che l’investimento in criptovalute non è un gioco o un modo per guadagnare soldi facilmente. Questo lo sa bene anche 24Option ed è per questo che vi mette in guarda sui pericoli del trading online e dei CFD legati alle cripotvalute.

Grazie a 24Option tutti i trader possono investire in modo professionale sui Bitcoin, tradandoli, comprando quando il prezzo è basso e rivenderlo quando il prezzo aumenta. Alo stesso modo, potete guadagnare anche quando il prezzo scende per mezzo delle vendite allo scoperto. Anche in questo caso si tratta di un’operazione speculativa che permette di ottenere un profitto quando il prezzo di un titolo finanziario diminuisce. 24option vi offre questa soluzione di investimento.

La sua piattaforma semplice e adatta a tutti i trader vi permette di usufruire anche delle lezioni gratuite adatte a tutti coloro che vogliono imparare a fare trading. Esso si presenta con un’interfaccia semplice e intuitiva. Scaricando la guida gratuita (che trovi cliccando qui)  vi viene spiegato con parole semplici e comprensibili, come si fa a ottenere profitti con il Bitcoin e con tutti gli altri mercati finanziari. Puoi scaricare gratis la guida di 24option cliccando qui.

I vantaggi di 24option non si esauriscono solo in questo; esso vi offre un conto demo completamente gratuito al quale non viene applicata nessuna commissione e lo si può utilizzare in modalità demo, senza rischiare assolutamente nulla. Puoi iscriverti gratis su 24option cliccando qui.

In pratica a differenza di Bitcoin Investor, 24option è una piattaforma apprezzata da tutti i trader, esperti e non. Non possiamo invece dire lo stesso di Bitcoin Investor. Lo confermano anche coloro che hanno investito i loro soldi con Bitcoin Investor e successivamente se ne sono pentiti. L’opinione più diffusa su Bitcoin Investor è che si tratta di una vera e propria truffa.

Come funziona Bitcoin Investor?

Sicuramente non funziona come vi viene proposto. Il funzionamento di Bitcoin Investor è molto controverso; al momento non si capisce bene come esso possa funziona; vi viene proposto come un sistema che per mezzo di un investimento iniziale vi farà diventare ricchi. Chiacchiere!

Molti lo considerano come un primordiale sistema di trading automatico anche se non si capisce bene come esso funzioni. Da qui ne deriva che le opinioni e le recensioni di coloro che lo hanno provato sono tutte negative in quanto non rappresenta minimamente un sistema per investire ma solo una macchina di marketing diabolica.

Possiamo allora dire che Bitcoin Investor funziona allo stesso modo di come funziona:

  • Bitcoin Code;
  • Bitcoin Revolution;
  • Bitcoin Evolution;
  • Bitcoin Profit;
  • Bitcoin Trader.

Bitcoin Investor opinioni finali

In conclusione possiamo affermare che Bitcoin Investor a parte promettere soldi facili non fa altro. Nella realtà si tratta di un sistema che non fa guadagnare nulla. Allo steso modo, possiamo dire che si perde tutto il capitale investito e ci sono delle persone che si sono letteralmente rovinate inseguendo il sogno di fare soldi facili con Bitcoin Investor. Ecco il motivo per il quale sarebbe bene per tutti  voi investire seriamente con Bitcoin, utilizzando una piattaforma regolamentata come 24option (qui trovi il sito ufficiale).

Infine volevamo precisare anche che il bitcoin non è una truffa come si potrebbe pensare. Si tratta di una criptovaluta reale, che non ha nulla a che fare con le truffe, come invece si immagina. Sono i sistemi di truffa che sfruttano il nome Bitcoin al fine di adescare le vittime, ovvero i trader ignari di come si investe e si guadagna con il trading online in modo professionale. Da qui nasce poi il falso mito che il Bitcoin è una truffa!

Meglio invece starsene lontani dalle truffe e da quelli come Bitcoin Investor che sfrutta la fama del Bitcoin per attirarvi nella loro trappola. Soldi facili e guadagni facili sono sinonimi di truffe.

 

Il 2019 si sta rivelando un grande anno per Bitcoin. Il 2018 era cominciato raggiungendo l’apice del suo valore fino a questo momento, con BTC arrivato a sfiorare i 20.000 dollari per token. Da febbraio in poi, però, la disfatta: il crollo della bolla speculativa che si era venuta a creare ha portato il valore di Bitcoin a scendere fino ai 3.500 dollari per token, bruciando oltre l’80% della capitalizzazione di mercato.

Qualcuno era già pronto a dare Bitcoin per spacciato, rilegandolo nell’albo delle mode passeggere. La criptovaluta più capitalizzata in assoluto, però, è tornata a trainare il settore ancora una volta nel 2019. Al momento oscilla intorno ai 10.000 dollari per token e niente lascia pensare che non torneremo a raggiungere livelli più alti di quello attuale.

Vedremo inoltre perché è fondamentale utilizzare piattaforma certificate per investire in Bitcoin. Per fare un esempio citiamo 24option (clicca qui per saperne di più) che rappresenta forse la migliore scelta per operare sul Bitcoin grazie ai suoi segnali di trading, un servizio gratuito utilizzabile da chiunque.

Prospettive a confronto

Chi non conosce granché il mercato delle criptovalute potrebbe semplicemente pensare che la bolla speculativa esplosa a fine 2017 sia stata in qualche modo la grande disfatta di Bitcoin. In realtà, lo vedremo meglio in questi paragrafi, si tratta della terza bolla da quando questo asset ha cominciato ad esistere nel 2009. I periodi di forte contrazione e forte espansione sono connaturali alle crypto, che non crescono in modo lineare ma “per bolle in successione”.

Il grafico lineare

Se prendiamo una scala lineare, in cui ogni “scatto” sull’asse orizzontale ha sempre lo stesso valore, ci troviamo di fronte il grafico che viene mostrato più spesso relativo al valore di Bitcoin. Si presenta, ad oggi, come nell’immagine qui in basso.

Come si vede dall’immagine, il momento di accumulo ed esplosione della bolla del 2017 sembra aver cambiato i paradigmi di questo asset. Da un valore poco superiore ai 2.000 dollari siamo passati ad uno di quasi 20.000, ma in realtà non c’è molto di cui stupirsi.

Il grafico logaritmico

Andiamo ad analizzare il grafico su scala logaritmica, ovvero quello in cui ogni “scatto” sull’asse orizzontale vale dieci volte più di quello precedente. Ora vediamo una situazione completamente diversa.

Come puoi vedere, da questo grafico emergono delle cose interessanti:

  • Bitcoin ha avuto tre picchi e tre crolli, ma alla fine di ogni crollo ha ripreso a crescere verso livelli più alti dei precedenti;
  • Quello del 2017, in proporzione, è stato il picco ed il crollo di minor rilevanza;
  • Ogni periodo di espansione e crollo è più lungo del precedente;

Halving: la parola chiave nelle previsioni di Bitcoin per il 2019

Il ciclo dell’halving è molto importante per elaborare previsioni relative a BTC. Forse saprai che, in totale, non esisteranno mai più di 21 milioni di Bitcoin. Questi non sono già tutti disponibili sul mercato: i miner ne ottengono di nuovi, come ricompensa, ogni volta che minano un blocco.

Ogni 2048 blocchi minati la blockchain dimezza la quantità di Bitcoin che vengono regalati ai miners una volta minato il blocco. Questo significa che l’offerta si riduce, dunque il prezzo aumenta. Come puoi notare dal grafico, specialmente quello su scala logaritmica, le bolle si innescano poco dopo ogni halving ed esplodono circa a metà del ciclo.

Il penultimo halving si è verificato nel novembre 2012, poi l’ultimo nel luglio 2016: il prossimo è previsto per il giugno 2020. Questo significa che possiamo aspettarci, per il momento, un rialzo progressivo fino alla metà del 2022; intorno alla metà del 2022 è probabile che gran parte del valore accumulato fino ad ora venga bruciato in un’altra bolla speculativa, che poi lascerà spazio ad una nuova crescita.

A fronte di questa analisi tecnica, la nostra redazione si sente di dire che le previsioni di Bitcoin per il 2019 sono senz’altro favorevoli.

Analisi fondamentale di Bitcoin per il 2019

Fino a questo momento abbiamo parlato di analisi tecnica, quindi ci siamo concentrati su quello che ci dicono i grafici e sui percorsi ricorrenti che vediamo verificarsi in essi. Ci sembra comunque molto interessante approfondire la questione dal punto di vista fondamentale, ovvero osservando il modo con cui oggi è possibile utilizzare Bitcoin nella società e lo stato di adozione della criptovaluta.

Vivere di Bitcoin

Ad oggi diventa sempre più semplice vivere di Bitcoin, grazie a due fondamentali strumenti che hanno esponenzialmente aumentato la fungibilità delle criptovalute. La prima sono le app di pagamento tramite smartphone: in questo caso l’utente paga in Bitcoin, poi le criptovalute vengono processate da un exchange ed il venditore riceve valuta fiat come pagamento. Grandissime aziende hanno già iniziato ad accettare questi sistemi di pagamento: Starbucks, AT&T, Gamestop, WholeFoods e molte altre ancora.

Il secondo strumento di pagamento interessante sono le carte prepagate ricaricabili, come quella rilasciata da Coinbase. Queste carte vengono associate ai wallet di criptovalute e permettono agli utenti di strisciare la propria carta in qualunque negozio; ancora una volta per il venditore non cambia nulla, in quanto riceve direttamente valuta tradizionale sul suo conto corrente.

Questi due strumenti hanno dato un grande impulso all’utilizzo di Bitcoin come metodo di pagamento ed hanno aumentato in modo importante la domanda di crypto.

Adozione e conoscenza

Molti studi interessanti, tra cui quelli condotti da HBUS, rivelano che l’adozione di criptovalute è in costante aumento. Specialmente negli Stati Uniti, la terra in cui vengono più spesso effettuati, si nota un aumento davvero interessante di persone che sanno che cosa sia e/o hanno comprato Bitcoin.

Anche se ci sono meno dati a riguardo, è evidente che anche in Europa le generazioni meno giovani si stiano comunque avvicinando ai temi della blockchain e della finanza libera decentralizzata. L’Asia e l’Africa, dal canto loro, sono state i primi due continenti a vedere un’adozione di massa e questa continua imperterrita ancora oggi. Qui non stiamo parlando di fenomeni solo speculativi, ma di domanda “organica” di Bitcoin come strumento sicuro e anonimo con cui gestire le proprie finanze.

Regolamentazione (nei limiti)

Le criptovalute nascono per essere uno strumento di pagamento completamente libero e non regolamentato. Questa cosa è in parte una caratteristica interessante, in parte un grande limite: sono nate moltissime truffe connesse al settore in questi anni, ed è sempre più necessario avere una distinzione tra ciò che è lecito e non è lecito proporre in questo ambito agli investitori.

Già molte nazioni del mondo hanno cominciato a lavorare a leggi a riguardo, alcune già applicano delle normative precise in merito. Stati Uniti ed Europa hanno deciso di non ostacolare il percorso di crescita di questi nuovi asset digitali, che presto verranno definitivamente normati per eliminare dal contesto tutti quei progetti simili a schemi Ponzi, catene di Sant’Antonio e simili.

Anche a livello fondamentale, dunque osservando come sta evolvendo la società, possiamo dire che le previsioni per il valore di Bitcoin nel 2019 e negli anni seguenti sono senz’altro positive.

Come investire in Bitcoin oggi

Man mano che passa il tempo evolvono anche gli strumenti disponibili per speculare con le criptovalute. Se il tuo obiettivo è quello di investire, puoi farlo con degli strumenti sicuri al 100% che sono già regolamentati in Europa ed autorizzati a operare in Italia. Parliamo dei broker di CFD, ovvero quei portali web nati per offrire strumenti finanziari online agli iscritti.

Ci sono vari broker che trattano criptovalute e hanno ricevuto altrettanto l’autorizzazione della Consob. In questa guida vogliamo presentartene due in particolare, che noi riteniamo particolarmente validi anche in virtù del fatto che la nostra redazione li utilizza quotidianamente per le proprie operazioni di trading online.

Investire in Bitcoin con Plus500

Plus500 è uno dei broker più conosciuti in assoluto, anche perché è sul mercato da oltre dieci anni. La sua forza è quella di offrire costi di trading davvero ridotti al massimo: non si paga nessuna commissione per aprire e chiudere le posizioni, ma soltanto un piccolo spread tra prezzo di acquisto e vendita. A livello di costi Plus500 è davvero il brand da battere, ed in un settore dove tutti i servizi sono molto simili si vince con la sicurezza e la convenienza: due aspetti che Plus500 può vantare come cavalli di battaglia.

Puoi aprire un conto reale ed iniziare a fare trading di Bitcoin con Plus500 con un investimento minimo di soli 100 euro; in alternativa puoi approfittare del conto demo gratuito e senza limiti di tempo per testare le funzionalità della piattaforma.

Investire in Bitcoin con 24Option

24Option è un brand che forse conosci già, essendo sponsor ufficiale della Juventus. Qui però non parliamo di fede calcistica, ma di quanto questo broker sia interessante per fare trading online sulle criptovalute. A differenza di Plus500 i costi sono solo leggermente più alti, ma in compenso si ottengono servizi molto utili.

Prima di tutto 24Option permette a tutti di passare dal livello di principianti dei mercati finanziari ad un livello intermedio, grazie al completissimo ebook gratuito offerto ai trader. Inoltre ad ogni account viene regalato un abbonamento integrato a Trading Central, il famoso servizio di segnali di trading che prende le analisi di grandi esperti dei mercati finanziari e le diffonde ai clienti.

Speriamo di esserti stati utili, sia per capire quali siano le prospettive attuali di Bitcoin sia per capire in che modo sia meglio investire su questo asset. La nostra redazione ti ringrazia per l’attenzione e sarà felice di rispondere ad ogni tuo eventuale commento.

Bitcoin Era recensione ed opinioni: truffa o funziona?

Bitcoin Era è una delle tante truffe identiche le une alle altre che hanno per oggetto Bitcoin e le criptovalute. Magari ti è stato proposto di investire in questo schema Ponzi oppure te lo ha proposto un tuo amico; se non lo hai già fatto, è importante che tu legga questa guida prima di investire. Se invece lo hai già fatto, almeno eviterai di fare ulteriori depositi.

Prima di cominciare è importante ricordare ai nostri lettori che non abbiamo alcun interesse a definire Bitcoin Era una truffa, né economico né di altro genere. La nostra recensione si basa prima di tutto sull’esperienza, perché abbiamo già incontrato moltissimi raggiri analoghi, ed in secondo luogo su quello che il sistema giuridico italiano definisce come un modo lecito per investire denaro.

Vedremo anche perché conviene investire in criptovalute (soprattutto ora) con piattaforme CERTIFICATE e regolamentate. Per fare un esempio una delle migliori è 24option (trovi il sito ufficiale qui), in quanto ha strumenti come segnali ed ebook gratuiti che facilitano l’apprendimento a tutti.

Bitcoin Era: l’ennesimo schema Ponzi

C’è una grande differenza tra quello che viene raccontato ai malcapitati investitori e quello che succede, invece, realmente in Bitcoin Era. Anche in questo caso si tratta di uno schema già visto e rivisto, anzi: i fondatori sono stati ben poco fantasiosi, copiando pari pari Bitcoin Rush, Bitcoin Trend App e vari schemi analoghi.

Cosa viene promesso agli investitori

Agli investitori viene fatto credere che questo sia un sistema innovativo per investire con Bitcoin. Quel che dovrebbe succedere è che i soldi, una volta presi dagli investitori, vengono investiti sfruttando un certo tipo di algoritmo speculativo magico in grado di mietere profitti molto importanti. Così importanti che si promette addirittura agli investitori la possibilità di recuperare tutto il denaro investito in poche ore.

Stando alle fonti dell’azienda, se così vogliamo chiamarla, questo sarebbe un metodo semplice ed efficace per diventare milionari senza alcuno sforzo. Ovviamente non esiste nessun metodo di questo genere. Ma proseguiamo lo stesso. Per convincere gli investitori a credere in Bitcoin Era viene mostrato un video in cui Bill Gates parla di Bitcoin, totalmente esulato dal suo contesto e totalmente fuori argomento; il magnate fondatore di Microsoft stava parlando di Bitcoin, non di Bitcoin Era. Al contrario di quello che l’azienda vorrebbe far pensare, non c’è alcun legame tra questa e la famosa criptovaluta.

Cosa succede realmente

Qualcuno dei nostri lettori potrebbe essere già familiare con il concetto di schema Ponzi. È un tipo di truffa che esiste da moltissimo tempo: c’è un’azienda che promette enormi guadagni, così alcune persone aderiscono. A queste vengono effettivamente mostrati dei guadagni, in modo che ne chiamino altre ad investire ed aumentino il valore del loro investimento.

Man mano che passa il tempo, gli investitori vengono semplicemente remunerati con una parte dei soldi messi nello schema dagli ultimi investitori entrati. Si crea un circolo vizioso che non ha alcun reale valore, e che crolla nel momento in cui le uscite di cassa per ripagare gli investitori già entrati sono più alte delle entrate provenienti dai nuovi investitori. In quel momento l’azienda scappa, come è sempre successo, insieme a tutti i soldi delle persone che hanno investito in essa.

Lo abbiamo già visto succedere con Tessline, con Onecoin e con varie truffe ben più strutturate di questa. Bitcoin Rush, una truffa esattamente identica a questa, ha fatto la stessa fine nell’aprile 2019. I creatori di questi schemi si arricchiscono ai danni degli investitori entrati successivamente, in un circolo vizioso in cui qualcuno casca sempre.

Investire in criptovalute? Fallo con intelligenza!

La nostra redazione è la prima a dire che le criptovalute siano un asset finanziario molto interessante, specialmente per chi è interessato alla speculazione sulle loro oscillazioni di valore. Bitcoin ormai esiste da dieci anni, dieci anni di grande crescita ed ora è una valuta accettata come pagamento da alcuni dei principali negozi online e offline.

Sempre più persone conoscono le criptovalute e decidono di investire, ma bisogna farlo nel migliore dei modi. Questo significa, prima di tutto, evitare tutte le aziende che non hanno una regolamentazione europea e non hanno ricevuto l’autorizzazione della Consob per operare in Italia. Nessun’azienda seria eviterebbe di farsi regolamentare e poi approvare dalla Consob, dal momento in cui questo aspetto fa la differenza tra l’operare legalmente ed illegalmente.

Non esiste comunque, anche al di fuori dell’universo delle aziende d’investimenti regolamentate, alcuna azienda che gestisca i soldi dei suoi clienti promettendo guadagni esorbitanti in poco tempo. Nessun guadagno può essere garantito quando si parla di mercati finanziari, perché ciò che succederà domani è un’incognita per tutti. Detto questo, esistono servizi molto seri che si possono utilizzare per sfruttare le criptovalute e farne uno strumento speculativo molto efficace.

La migliore soluzione per investire in criptovalute

Tra le varie aziende esistenti, il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un broker serio come 24Opion. Forse, essendo sponsor ufficiale della Juventus e di molti eventi importanti, ne hai già sentito parlare. Si tratta di un’azienda, rigorosamente regolamentata dalla CySec ed autorizzata ad operare in Italia dalla Consob, che tratta proprio di speculazione online.

Sfruttando 24Option potrai investire in Bitcoin come e quando preferisci, utilizzando una piattaforma che ha vinto premi a livello internazionale ed è universalmente riconosciuta come una delle migliori per fare trading online di crypto. Puoi aprire un conto demo gratuito quando preferisci, in modo da provare tutte le funzionalità del broker con denaro virtuale e senza possibilità di perdere nemmeno un euro. Quando poi ti sentirai pronto potrai fare il salto di qualità, passando al conto reale.

24Option mette a disposizione di tutti i clienti un ebook gratuito (clicca qui per saperne di più)  in cui vengono spiegate molto bene tutte le basi del trading online. In questo modo puoi passare dal tuo livello attuale ad un livello medio-avanzato, migliorando la tua capacità di prevedere l’andamento di Bitcoin. Sarai comunque facilitato anche dai segnali di trading gratuiti che 24Option invia in esclusiva ai suoi clienti; si tratta di analisi preparate dagli esperti di Trading Central, sempre impeccabili nell’identificare i trend più interessanti del momento.

In queste scorse settimane abbiamo assistito ad un rialzo generale delle criptovalute e del Bitcoin in particolare. Molti investitori hanno pensato che le criptovalute stessero tornando alla ribalta ed hanno deciso di investire nuovamente su di esse.

Da questa prima ascesa, però, ne è risultato un calo abbastanza consistente che ha fatto bloccare il Bitcoin al di sotto degli 8000 dollari. In pratica il prezzo del Bitcoin è affondato e con esso il resto del comparto.

E’ una situazione in cui molti trader stanno speculando sfruttando i movimenti del prezzo del Bitcoin, più in generale delle criptovalute. Per partire è necessario come sempre individuare una piattaforma regolamentata che consenta di investire in criptovalute. Ad esempio siti come 24option (qui il sito ufficiale) offrono una sezione molto ampia dedicata alle criptovalute. E’ una piattaforma che viene utilizzata molto attualmente in quanto ha il vantaggio di avere un servizio di segnali gratuito per tutti gli iscritti. In pratica si tratta di analisi fornite da esperti che permettono di capire come si muoverà il mercato e investire per sfruttare il momento e fare profitti. Trovi il servizio di segnali gratis qui..

Ma questo crollo, a cosa lo si deve?

Possiamo dire che le quotazioni legate alle criptovalute sono oggi tornate sotto il controllo degli orsi? Questo non lo possiamo dire con certezza, ma possiamo solo affermare che il Bitcoin è ancora oggi sotto gli $ 8.000. Bisogna attendere i prossimi giorni per confermare quest’ipotesi.

Quello che oggi sappiamo con certezza, è che il prezzo del Bitcoin è in forte calo (proprio in queste ore). Ma allora come comportarsi? E soprattutto perché il prezzo del Bitcoin è crollato nuovamente?

Per analizzare il perché dobbiamo precisare che non solo il Bitcoin è crollato nuovamente, ma è crollato tutto il comparto, con quotazioni e criptovalute ad esso collegate che hanno fatto altrettanto. Esse oggi scambiano al ribasso, preda anche della debolezza del mercato.

E’ possibile notare che in questo periodo la capitalizzazione complessiva del mercato ha profondamente risentito di questi ribassi. Si tratta a ben vedere di ribassi generali e non solo del Bitcoin.

Se si analizza Il grafico del Bitcoin, come anche quello delle altre criptovalute, è possibile notare come in diverse ore sono stati bruciati ben oltre 20 miliardi di dollari (solo per il Bitcoin).Potremmo definire questa performance come una delle peggiori degli ultimi tempi, per altro legata a tutto il comparto delle crypto.

La settimana scorsa sembrava che il Bitcoin facesse tornare a ben sperare, invece, oggi si registra una perdita vicina al 10%, dopo aver sfiorato i $ 9.000 nei giorni passati.

Il Prezzo del Bitcoin affonda: come e perché?

Sono passate solo pochi giorni da quando trader e investitori hanno nuovamente puntato sulle criptovalute. In modo particolare sono stati diversi gli investitori che hanno pensato al Bitcoin e alle cripto ad esso connesse, per investire. In molti hanno pesato che stessero ritornando sui valori ottimali di pre-crisi registrata oltre un anno fa.

Oggi invece si registra un netto calo della quotazione del prezzo della criptovaluta più famosa al mondo. Essa ha fatto registrare un perdita di valore di oltre 1000 dollari. Analizzando le quotazioni delle altre valute è possibile notare come anche queste hanno fatto registrare una perdita compresa tra il 5% e il 15% circa.

Da questi dati, alcuni analisti vedono una flessione del prezzo del Bitcoin derivante da alcune strategie e mosse messe in campo dalla cosiddetta balena. In pratica prima ha venduto e poi dopo il tonfo, ha ricomprato una grande quantità di BTC.

L’intento?  Quello di guadagnare! Oggi si registra un potenziale guadagno di diversi milioni di dollari.

Sulla base di quelli che sono i dati forniti nelle ultime ore, si è scoperto che la BALENA ha spostato ben 25.000 Bitcoin (corrispondenti a ben $200 milioni) da un portafoglio virtuale all’exchange californiano Coinbase. Successivamente, abbiamo scoperto che ha spostato nuovamente 14.000 BTC ($112 milioni) dalla piattaforma verso un altro portafoglio. Ancora ha spostato altri 11.000 COIN ($88 milioni).

Il risultato?

Si sono venduti ben 25 mila BTC per un valore di prezzo pari a $215 milioni per poi ricomprali immediatamente (dopo il tonfo delle quotazioni) per un valore di $200 milioni.

Il guadagno ottenuto è pari a 15 milioni di dollari.

Una mossa astuta non pensi? Certamente è stata una delle mosse più audaci mai registrate, che per forza di cose ha fatto registrare un impatto sul prezzo del Bitcoin e sulle quotazioni delle criptovalute restanti. Per altro lo ha fatto in modo abbastanza marcato!

Se prendiamo in esame anche Ethereum possiamo vedere come essa sia scivolata nuovamente a $ 244 da una quotazione ormai raggiunta di $ 260. Come potete notare la perdita è abbastanza consistente! Lo stesso dicasi per Ripple, che anche se più contenuta, ha comunque fatto registrare una perdita portandosi a $ 0,40 da $ 0,44.

Infine, un ultimo sguardo lo possiamo dare alle altre altcoin, come ad esempio EOS che ha subito delle perdite a doppia cifra in termini percentuali.

E’ possibile continuare a sperare?

Nonostante una timida ripresa della settimana scorsa, ancora oggi non possiamo affermare che il mercato delle criptovalute è in ripresa. Sapevamo bene che si trattava di un asset abbastanza volatile, ma sbalzi di valore di questo tipo, nessun trader se li aspettava. Ancora oggi, infatti, tutto il comparto sembra proseguire in calo. Nello specifico il prezzo del Bitcoin sta ancora perdendo terreno e sta facendo registrare una perdita di quasi 10 punti percentuali rispetto ad una settimana addietro . Il suo valore si attesta sui $ 7.800. Non ci resta che attendere i prossimi giorni per capire se davvero il mercato è in ripresa o meno. E’ probabilmente il momento migliore per sfruttare piattaforme come eToro (clicca qui per il sito ufficiale) che permettono di copiare da altri trader, in modo da vedere come si stanno muovendo in questa situazione di volatilità per trarne il maggiore profitto possibile.

Il Bitcoin è la criptovaluta che meglio di altre resiste alle oscillazioni e alla volatilità del mercato. Un dato certamente confortante che potrebbe far ben sperare tutti gli investitori che hanno deciso di puntare su di essa.

Si tratta certamente di un investimento da considerare anche sulla base di quelle che sono le previsioni ottimiste per i prossimi mesi. Attualmente molti trader usano piattaforme come 24option ed eToro che consentono di negoziare sul prezzo, avendo a disposizione dati aggiornati in tempo reale.

Dopo la pubblicazione di un rapporto del fondo Adamant Capital, si afferma che il mercato ribassista inerente alle criptovalute sta per terminare.

Questo ottimismo fa leva sul fatto che ad oggi il mercato non sembra mostrare segni di debolezza e soprattutto nel lungo termine sembra aver delle ottime prospettive di crescita.

Analizzando gli ultimi 7 giorni è stato possibile notare come il Bitcoin (ma anche tutte le principali altcoin) ha fatto registrare un aumento del suo valore, tanto da spingere gli investitori a puntare ancora una volta su di esso.

Migliori piattaforme per fare trading sul Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCFD, criptovaluteSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI

Bitcoin: valore in crescita a Maggio 2019

Il Bitcoin ha chiuso il mese di Aprile 2019 in forte crescita. I dati registrano una crescita senza precedenti; la criptovaluta per eccellenza ha fatto meglio del mercato del petrolio e oro.

E’ davvero il momento giusto per comprare la valuta digitale?

Il suo valore è passato in 10 gg. da $ 4.130 a $ 5.300.

Se analizziamo un arco di tempo maggiore, prendendo in esame questi primi mesi del 2019, possiamo notare come dal 1° gennaio 2019 ad oggi il valore del BTC è cresciuto del 40%, lasciandosi alle spalle un anno decisamente pessimo: il 2018.

Cosa ha fatto balzare in alto il valore di questa criptovaluta?

Sicuramente molto è stato fatto dall’ordine dal valore di 100 milioni distribuito su varie piazze che scambiano le monete digitali.

Tutti gli investitori sanno bene che l’anno del Bitcoin (in particolare) e delle criptovalute (in generale), è stato il 2017. In questo anno il Bitcoin ha visto la fioritura, una crescita senza precedenti, il cui valore è passato dagli 800 dollari ai 20.000 dollari, per poi ritrattare.

Compra Bitcoin potrebbe comportare ancora oggi molti vantaggi; bada bene, però, che tutte le operazioni finanziare comportano dei rischi. Questo lo si deve al fatto stesso che è un settore molto volatile e come tale richiede delle specifiche conoscenze in materia. In breve, non ci si deve mai improvvisare trader.

Molti sono stati gli investitori che in questi anni hanno puntato sulle criptovalute, dal miliardario George Soros, a Jamie Dimon, CEO della JP Morgan. In tanti hanno scelto questo investimento poiché si tratta di una moneta virtuale scambiata in rete e che per tale motivo non è direttamente tracciabile, come invece avviene per le monete legali. Si potrà solo conoscere l’unità presente in circolazione, come anche potrà essere prevedibile, ma non si potrà mai conoscere il suo utilizzo.

Come scambiare Bitcoin?

Al fine di scambiare bitcoin con valute legali o con altri criptovalute si possono utilizzare gli Exchange presenti in rete, come ad esempio CoinBase o Binance. E’ possibile investire anche in Bitcoin e Altcoin direttamente con le piattaforme di trading online. In quest’ultimo caso basta registrarsi su di un broker (regolamentato ed autorizzato) ed effettuare un primo deposito. Questo serve al fine di attivare un conto reale.

Grazie ai CFD (contract for difference) tutti i trader, possono speculare sul prezzo del Bitcoin.

Notate la differenza.

Investendo nel trading online con i CFD su Bitcoin, non si acquista e non si detiene nessun Bitcioin (cosa che invece avviene su Coinbase o Binance), ma si specula su prezzo. Si punta ad un rialzo o ad un ribasso del prezzo sulla base della strategia prescelta da parte del trader. Al contrario, l’acquisto di Bitcoin sui portali exchange funziona allo stesso modo di come funziona uno scambio tradizionale di valute.

Investi con le migliori strategie CFD su Bitcoin!

Investire o tradare Bitcoin?

Oggi in molti si chiedono se davvero convenga o meno investire in Bitcoin. Investire in questo settore potrebbe essere davvero molto conveniente per voi; alcuni investitori considerano questo investiemtno come un investimento sui beni rifugio, al pari del petrolio, dell’oro e dei diamanti.

Il Bitcoin è un bene limitato come lo sono molte materie prime; molti lo considerano addirittura un bene scarso. Da qui ne deriva anche il suo alto valore.

Oggi, chi punta a comprare Bitcoin, sono soprattutto investirei e istituzioni che tendono ad investire nel lungo termine; molti acquistano la valuta digitale in quanto permette di trasferire le monete da una parte all’altra del mondo in modo semplice e veloce. Molto spesso basta una semplice e-mail.

Ci sono però dei limiti che si devono considerare; la criptovaluta non è disponibile in ugual misura in tutti i paesi. Questo lo si deve al fatto che i Bitcoin sono strettamente connessi alla rete internet.

Chi vuole investire in Bitcoin lo può fare scambiando le valute principali, come dollaro, l’euro e lo yuan cinese.

Il valore del Bitcoin non viene influenzato dalle cattive politiche monetarie governative e questo è un punto a favore di tutti gli investitori. Vi è un altro fattore importante; il Bitcoin, a differenza di altre valute digitali, è riconosciuta a livello internazionale da enti governativi e da sistemi bancari. Ecco anche il principio per cui molti broker online offrono questo asset e per altro lo offrono con le stesse regole e condizioni.

Dopo il Rally di inizio Aprile, risulta davvero convenite investire su questo asset. La capitalizzazione di mercato della valuta virtuale è decollata come anche il suo prezzo. Notate che essa oggi si è riportata oltre gli 84 miliardi di dollari.

Secondo quanto affermato però da alcuni analisti esperti, ancora oggi ci si dovrebbe muovere cauti su questo mercato; allo stesso tempo, si dicono ottimisti e vedono nel 2019 un anno decisivo per la valuta digitale. Molti sostengono che non raggiungerà i livelli del 2017 ma sicuramente sarà un ottimo investimento, promettente, per via anche della caduta registrata nel 2018. 

In breve la criptovaluta sta diventando una parte rilevante della finanza attuale! Anche se molti non riescono ancora a comprendere il suo potenziane, il Bitcoin nel termine di un paio di anni, potrebbe arrivare a toccare cifre mai viste. Ad oggi si parla di quota 1 milione di dollari entro 7 /10 anni.

Il grande miliardario Zhao Dong ha annunciato le previsioni sull’andamento del Bitcoin: le prospettive, a suo parere, non sembrano affatto positive.

É probabile che, per tutto il 2019, venga scambiata a un prezzo non superiore ai 6.000 $. Ci sono, tuttavia, anche prospettive ottimiste degli analisti che affermano che il Bitcoin e le altre “colleghe” criptovalute vivranno a breve un futuro ben diverso dall’attuale scenario.

Migliori piattaforme per fare trading sul Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCFD, criptovaluteSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI

Il Bitcoin non oltre i 6.000 $

Solo ai primi di aprile, il Bitcoin aveva avuto un’impennata di rialzo improvvisa e la quotazione del BTC USD era riuscita a consolidarsi a 5.000 $. Ma, è bastato poco tempo perché il prezzo precipitasse nuovamente.

Il breve rialzo del Bitcoin ha fatto pensare a un rialzo definitivo della regina di tutte le criptovalute. Gli analisti più attenti sono arrivati a conclusioni opposte: un rialzo della moneta virtuale deve passare necessariamente da quanto gli speculatori sono pazienti di attendere.

Tuttavia, ci sono buoni motivi per credere che nel 2019 il picco più basso dell’andamento del Bitcoin corrisponderà ai 4.000$. Insomma, la criptovaluta continuerà a essere scambiata per tutto l’anno tra un range di 4.000 e 6.000 $. Sicuramente, quindi, non ci sono possibilità che salga oltre i 6.000 $.

Il Bitcoin tra “alti” e “bassi” nel 2019

I rialzi di aprile hanno, comunque, mostrato agli investitori e agli analisti del settore che siamo vicini al segnale della formazione del golden cross, ovvero una sorta di dettaglio tecnico che conferma l’andamento della moneta.

Difficilmente, il Bitcoin supererà i 6.000$, ma quello che gli investitori stanno aspettando in questo momento è il raggiungimento di questa soglia.

Il superamento di questa soglia contribuirebbe, infatti, a dare un segnale di grande positività agli investitori di lungo termine.
Arrivare a 6.000 $ darebbe ulteriore spazio positivo al raggiungimento di un traguardo successivo, i 6.500 $ che saranno fin troppo difficili da ottenere.

Visto che l’andamento è complessivamente positivo la strategia consigliata è quella di tipo rialzista.
In altre parole, il fatto che ora la moneta BTC è arrivata a 5.500 $ lascia una grande speranza alle strategie di long per gli investitori, che non vogliono perdere occasioni di guadagno e di fare speculazione finanziaria.

Quali sono le prospettive nel 2020?

Appare chiaro che il momento determinante per definire l’andamento di questa moneta virtuale sarà maggio 2020.

È questa, infatti, la data in cui avverrà la lock reward halving, cioè la fase nella quale la ricompensa del miner per aver risolto le complesse operazioni, con cui si ricavano i Bitcoin stessi. Perché questo? La valuta virtuale dei Bitcoin non ha una produzione infinita. Quando raggiungerà i 21 milioni di BTC si arresterà per sempre.

Per ora, comunque, la produzione dei Bitcoin va avanti grazie al mining e a tutte le varie operazioni complesse che i miners compiono per ottenerli.

Alla creazione del Bitcoin la reward conferita era di 50 BTC. Ma, poi si è scelto di prevedere un dimezzamento continuo della ricompensa per essere sicuri che si prolunghi la durata complessiva della durata della moneta virtuale.

Senza questo stratagemma, è probabile che la soglia di 21 milioni di BTC sarebbe stata raggiunta in pochissimo tempo.
Molti esperti del settore pensano che prima del lock reward halving il prezzo di scambio del BTC potrebbe salire fino ai 10.000 $.

Dopo il lock reward halving, invece, è probabile che il prezzo crolli di nuovo tra 6.000 $ e 7.000 $.

Investire sul mercato delle criptovalute è divenuto un sogno ed una strategia di grande successo per chi vuole ottenere facili introiti lavorando da casa con un PC connesso ad Internet.

Il mercato delle monete virtuali, decentralizzate e basate sul sicuro ed affidabile sistema crittografico è dinamico e offre la possibilità di scegliere tra diversi asset.

Oltre al Bitcoin e all’Ethereum, i trader possono decidere di iniziare ad investire e dare trading su Ripple, la terza moneta virtuale più importante per capitalizzazione.

Concepita per il sistema bancario, la californiana Ripple si differenzia rispetto alle altre monete virtuali proprio per il fatto di non essere decentralizzata, ma su un network centralizzato.

Non a caso Ripple viene usata da banche ed istituti finanziari quali: UniCredit, UBS e Santander come infrastruttura tecnologica. Investire in XRP o Ripple comporta delle scelte di investimento piuttosto oculate: dalla scelta della Piattaforma di Trading al Broker sicuro ed affidabile per iniziare a negoziare CFD con sottostante criptovalute o Opzioni binarie.

Esistono poi altre strategie alternative di investimento più rischiose che consentono di diversificare il portafoglio degli investimenti. Quali sono le recensioni in merito a Ripple ed alle strategie di investimento? Scopriamolo meglio in questa guida.

Ripple: cos’è e opinioni

Nel crescente e promettente mercato delle criptovaluta, Ripple è un sistema di trasferimento di fondi in tempo reale che consente di scambiare valute e concludere pagamenti digitali.

Ripple Transaction Protocol, o semplicemente Protocollo Ripple, è stato ideato come un protocollo Internet open source nel 2012-2013 con lo scopo di rendere possibili transazioni finanziarie a livello globale.

Si tratta, infatti, della terza criptovaluta più rilevante all’interno del mercato del trading e delle negoziazioni di asset, assolutamente promettente e con un potenziale economico davvero di grande valore aggiunto.

Nel fornire una valida recensione su Ripple è bene tenere conto e sottolineare, sin da subito, che XRP è realizzata attorno ad una base di dati pubblica e condivisa e si differenzia dai suoi concorrenti Bitcoin ed Ethereum.

Sebbene inizialmente Ripple sia stata concepita per il sistema bancario, oggi con la crescita degli investimenti sulle criptovalute, questa moneta virtuale ha cominciato a conoscere un successo senza precedenti.

I benefici nell’investire su Ripple sono assolutamente immediati per le banche che possono soddisfare la domanda per pagamenti più veloci, a basso costo ed on-demand per qualsiasi tipologia e quantitativo di pagamento.

Nel formulare un’opinione in merito alla criptovaluta californiana è bene prendere in considerazione la recensione fornita dall’American Banker, la quale spiega che “dal punto di vista delle banche, libri mastri distribuiti come il sistema di Ripple hanno maggiori vantaggi rispetto cryptovalute come bitcoin” incluse prezzo e sicurezza

Il risultato è che quindi, attraverso questa tecnologia, è possibile ottenere nuove opportunità d’investimento, oneri di processazione più esigui ed una customer experience più positiva.

Investire su Ripple con CFD

Una delle migliori strategie di investimento che consentono di formulare un’opinione ad hoc su Ripple è quella di fare Trading online iscrivendosi ad una Piattaforma CFD sicura, affidabile e trasparente.

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCFD, criptovaluteSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI

I Contratti per Differenza o CFD sono strumenti finanziari derivati rischiosi, in quanto comportano una perdita di denaro reale e la loro quotazione prezzo deriva dal valore dell’asset, in questo caso dal valore di Ripple.

Il trader non entra in possesso fisico dell’attività finanziaria ma, investendo in CFD le due parti (acquirente e venditore) convengono per scambiare denaro sulla base della variazione di valore della criptovaluta sottostante che intercorre tra il lasso di tempo in cui l’operazione viene aperta e il momento in cui la stessa viene chiusa.

In questo modo, il trader può realizzare un guadagno sia dal rialzo (posizione long) che dal ribasso (posizione short) del prezzo di Ripple e i CFD sono spesso usati e prediletti dagli investitori per speculare in questo tipo di mercati.

I CFD sono “prodotti di marginazione” e gli investitori sono sempre tenuti a mantenere il livello di margine minimo. Una caratteristica peculiare del trading con i CFD deriva dal fatto che guadagno e perdita sono calcolati sempre in tempo reale e visibili dal trader sul proprio schermo.

Quotazione Ripple in tempo reale

Broker migliori da scegliere per investire su Ripple

Nella scelta del migliore Broker con cui ci si può registrare ed aprire la Piattaforma di trading, è bene sempre tenere debitamente conto del fatto che lo stesso Broker nella homepage rechi il sigillo di controllo della Cyprus Securities and Exchange Commission, organismo soggetto all’autorizzazione e regolamentazione.

Tra le migliori Piattaforme di Trading:

  • Plus500 è la Piattaforma sicura ed affidabile che consente di acquistare e di vendere CFD sulle principali crittovalute più popolari del mondo con leva e disponibilità 24/7: Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Zcash, Monero, Ripple, Litecoin, Dash, NEO. Plus500 consente a tutti di iniziare ad investire aprendo un Conto Demo con soldi virtuali per imparare ad acquisire la giusta esperienza in campo, senza dover rischiare il proprio capitale finanziario. La Piattaforma approntata è assolutamente semplice, intuita e personalizzabile in base alle diverse esigenze dei trade; inoltre, all’apertura di un conto, la società protegge i fondi del cliente in conformità con le norme dettate dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.
    CFDs sono strumenti finanziari complessi. L’80.6% dei trader retail perde denaro. Informati sui rischi prima di fare trading.
  • IQ Option è un’altra interessante Piattaforma che permette di iniziare a fare trading e ad investire su Ripple e su altre 11 interessanti monete virtuali. Questo Broker non solo offre ai trader degli strumenti di trading eccellenti, ma li supporta con i migliori strumenti accessori: avvisi sulla volatilità, aggiornamenti di mercato, stock screener, calendari e newsletter. Inoltre, IQ Option consente agli investitori principianti di aprire un Conto Demo gratuito di opzioni binarie, con la possibilità di guardare i video tutorial. Si tratta di un ottimo modo per familiarizzare con il trading di opzioni binarie, con video su come utilizzare la piattaforma e sui metodi di negoziazione con cui vale la pena familiarizzare.

Conviene investire su Ripple: Opinioni e conclusioni

Nel formulare una valida opinione sulla convenienza nell’investire sulla criptovaluta Ripple, è necessario tenere debitamente conto della quotazione che la stessa moneta ha assunto negli ultimi anni.

La quotazione di Ripple ha continuato a subire un incremento esponenziale per quanto concerne la capitalizzazione di mercato e anche nel valore, specie a partire dai primi mesi del 2017.

Secondo gli esperti delle criptovalute, l’aumento sostenuto nel prezzo di XRP è stato dovuto all’interesse mostrato dalla comunità bancaria che sta investendo e credendo sempre di più in questo network centralizzato e differente rispetto al BTC e ETH.

Il Bitcoin nel corso delle ultime sedute sui mercati ha evidenziato una struttura tecnica ancora piuttosto debole. Pur mostrando nella giornata odierna prezzi in lieve ripresa, gli analisti prevedono un consolidamento nel breve della pressione ribassista. Nel frattempo sempre più gli esperti ritenere che a conquistare in futuro la scena sarà il Ripple, al momento la seconda crypto per Market Cap.

Bitcoin, quotazioni e stime al ribasso

Una debolezza diffusa nel corso delle ultime sedute aleggia intorno alla struttura tecnica del Bitcoin.

I prezzi sono oggetto di una intensa pressione ribassista malgrado oggi stiano provando a rimbalzare. Secondo una parte degli analisti, una discesa al di sotto della quota di 3.500 dollari potrà dare il via ad un’ulteriore flessione verso il range 3.200-3.100 dollari.

Viceversa il rialzo al di sopra della soglia di 4.100 dollari potrebbe invece spingere la crypto verso l’importante resistenza di 4.400 dollari, ponendo le premesse per la tanto attesa inversione di tendenza e aprendo così verso nuovi scenari di crescita.

Nel frattempo sono però sempre più gli osservatori convinti che la seconda valuta digitale per capitalizzazione, il Ripple, diverrà sempre più protagonista sui mercati e scalzerà dal primo posto il Bitcoin. È soltanto questione di tempo.

Ripple meglio del Bitcoin: previsioni

Il Ripple conquisterà sempre più spazio e supererà il Bitcoin nel corso dei prossimi anni. È questa l’opinione che va diffondendosi sempre più tra gli analisti.

Esaminando la classifica delle valute digitali a maggiore capitalizzazione, si scopre infatti che il Ripple (XRP) è dietro soltanto al Bitcoin (BTC), con un valore destinato a crescere ancora.

Tra i motivi di tali previsioni rialziste, la facilità della crypto di stipulare accordi con diverse banche ed istituti finanziari. Ad oggi sono stati siglati oltre 160 contratti di partnership ed il loro numero è in costante crescita.

I sistemi di pagamento basati sul Ripple sono in forte aumento e per tale ragione in futuro diverrà la valuta capostipite di tutti i radicali cambiamenti peraltro già in atto.

Al momento sui mercati delle crypto il Bitcoin è in rialzo del 2,89 per cento a quota 3679,32 dollari. Il Ripple è in progresso del 2,44 per cento a 0,33 dollari. Da segnalare la buona performance per l’Ethereum, la terza valuta per Market Cap, in crescita del 9,23 per cento a 128,77 dollari.