Webank Trading: cos’è, come funziona, alternative, costi

Vi siete chiesti cos’è Webank e state cercando delle ulteriori spiegazioni in merito? Nessuna paura! In questa guida analizzeremo brevemente tutti gli aspetti della banca italiana e della sua piattaforma per investire sui mercati.

Lo possiamo fare analizzando Webank e Plus500, considerata quest’’ultima una delle migliori piattaforme di trading online presente sul mercato, adatta ad un pubblico afferrato in materia e che viene offerta con conto demo o reale in forma completamente gratuita.

Prima di far questo volevamo brevemente parlarvi di Webank considerata come una delle migliori banche online, per altro italiana, legata al gruppo bancario BPM Group. Webank è infatti una banca nata di recente, 1 ° novembre 2009, interamente controllata da Banca Popolare di Milano (BPM).

Premesso questo, ci concentreremo su un particolare aspetto della banca, il servizio di trading online che viene offerto.

In molti si stanno chiedendo se Webank trading è una truffa o meno. Al momento possiamo confermare che non si tratta di una truffa, anche se ci sono dei punti importanti da chiarire.

Uno tra tanti è il costo della piattaforma.

Essendo una piattaforma bancaria, webank trading è soggetto a costi e commissioni. Questo vuol dire che per ogni operazione viene richiesto il pagamento di una commissione.

Allo stesso tempo, però, analizzando Plus500 (qui trovi il sito ufficiale), il broker di trading online regolamentato dalla CySEC, possiamo notare come esso offre un servizio completamente gratuito senza commissioni e senza costi aggiuntivi per il trader. Questo vuol dire che il guadagno deriva dallo spread, ovvero dalla differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto dell’asset.

Tornando a noi, Webank trading non è una truffa considerando anche il parametro legato alla solidità finanziaria bancaria. Il sistema di trading offerto, funziona allo stesso modo di come avviene per la maggior parte delle altre piattaforme di trading.

Per fare trading con Webank basta analizzare quanto affermato sul sito, le cui caratteristiche molto spesso sono considerate anche come dei vantaggi.

  • Funzione drag&drop;
  • Grafici tick by tick personalizzabili;
  • 70 indicatori di analisi;
  • chart trading;
  • Ordini condizionati attivi;
  • massima sicurezza;
  • Layout personalizzabile;
  • Marginazione long e short;
  • Trading intraday e overnight;
  • Piattaforma semplice;
  • Strumenti di analisi;
  • Alert;
  • Ordini condizionati;
  • Stop loss e take profit.

A queste prime caratteristiche se ne aggiunge un’altra, ovvero la piattaforma di trading intuitiva e performante che si adatta bene a tutti i livelli di trader e alla loro esperienza. Webank vi permette anche di fare trading per mezzo dell’app mobile.

Questo vuol dire che potete scaricare webank app mobile dal vostro store a prescindere dal sistema operativo utilizzato. Quando ricercate l’app, la troverete sotto il nome T3 per mezzo della quale, una volta istallata potete fare trading quando e come vorrete.

A prescindere però dal sistema utilizzato da voi per investire, webank trading è soggetta a commissioni, le quali sono le legate essenzialmente a due settori:

  • Profilo Fisso;
  • Profilo Variabile.

Le commissioni applicate alle vostre operazioni, sono applicate sulla base del calcolo del mese precedete e queste non cambiano a prescindere dal mercato su cui si investe. Ci sono ovviamente degli svantaggi proprio legati a questo sistema.

Ad esempio un numero maggiore di commissioni, vuol dire invogliare il trader a d investire sempre di più per coprirle, con il pericolo di rischiare sempre più. Nello specifico, possiamo dire che le commissioni sul profilo fisso sono comprese tra 5-15 euro ma solo per i trader che hanno generato da 0-500 euro di commissioni il mese precedente.

Nel caso di profilo variabile, invece, le commissioni variano e come tale sarebbe opportuno richiedere delucidazioni al servizio di assistenza clienti Webank.

Da questa prima analisi, veloce ma competa, possiamo tirare le fila del discorso e analizzare infine le opinioni per giungere poi alle considerazioni finali.

Oggi ci sono molte opinioni e diverse recensioni, offerte da trader che hanno utilizzato questo sistema in che lamentano delle pecche legate alla piattaforma. Infatti essa viene da molti definita inferiore, soprattutto se confrontata con Plus500 che vedremo a breve.

I trader lamentano la scarsa efficienza del servizio assistenza tecnica e molti si lamentano delle commissioni trading applicate, considerate abbastanza alte. Ecco il perché molti trader preferiscono evitare di investire con piattaforme di  trading bancario, come lo sono:

  • Webank Trading;
  • Fineco Trading;
  • Wibida Trading;
  • BinckBank Trading, ecc.

Webank Trading: funziona?

Prima di analizzare Plus500 confrontandola per le sue caratteristiche con Webank, volevamo brevemente analizzare alcuni importanti servizi che Webank offre in materia di trading online.

Non solo servizi classici bancari, ma anche trading online! Questo vuol dire che non solo potete avere un conto corrente ma potete anche negoziare con la piattaforma di trading online su azioni e titoli o altri asset.

Questo vuol dire avere l’opportunità di tradare utilizzando un semplice conto corrente e anche il denaro su di esso contenuto come capitale di investimento. Ad oggi è possibile scegliere su oltre 30 mila strumenti diversi come:

Titoli azionari

Permette di comprare azioni sui principali listini borsistici mondiali, come Piazza Affari e Wall Street.

Indici azionari

Se non si vuole utilizzare le azioni si possono utilizzare gli indici, ovvero dei paniera azionari che comprendono l’insiemi delle aziende più influenti in determinati settori. Uno dei più tradati è l’S&P 500.

Futures

Trattasi di strumenti utilizzati per negoziare le materie prime.

ETF

Permette di investire su un sottostante, allo stesso modo di come avviene per le azioni.

CFD

Permettono di operare su uno strumento sottostante, come ad esempio il mercato Forex.

Criptovalute

Questo settore non è supportato in quanto si tratta di una piattaforma di trading bancaria.

Webank presenta anche altre caratteristiche come ad esempio la leva finanziaria, ovvero lo strumento operativo utilizzato dai trader con il chiaro intento di aumentare il proprio potenziale di investimento andando a moltiplicare il peso specifico del proprio capitale investito. Al momento la leva massima è di 1:20. Plus500 invece offre una leva massima di 1:30

Perché fare trading invece con Plus500?

Come visto in precedenza, Plus500 è uno dei broker di trading online più famosi e apprezzati al mondo dai trader esperti. Presente da oltre 20 anni sul mercato è anche quotato presso la borsa di Londra, è uno dei pochi broker ad essere riuscito a raggiungere un livello importante. i trader di tutto il mondo infatti lo apprezzano.

Plus500 permette di fare trading online scegliendo una piattaforma intuita, semplice, ma non adatta a trader principianti in quanto non offre un servizio di formazione per questi. Fare trading con questo broker vuol dire anche fare trading sfruttando al massimo la leva e la piattaforma gratuita come anche lo è il conto demo.

Infine, Plus500 offre, in termini di affidabilità e sicurezza, lo stesso livello di quello offerto da altri broker online; si tratta di un broker regolamentato e autorizzato che operare in Italia e che le regolamentazioni.

Vantaggi Plus500

  • Conto demo gratis;
  • piattaforma semplice da usare;
  • trading senza commissioni.

>>CLICCA QUI PER ISCRIVERTI A PLUS500

SHARE

LEAVE A REPLY