Intesa Sanpaolo: cresce la raccolta a Febbraio 2018

Il gruppo Intesa Sanpaolo si colloca al primo posto per la raccolta netta nel mese di febbraio in Italia. Particolarmente positivi i contributi forniti da parte di Eurizon e Fideuram. È quanto emerge dagli ultimi dati diffusi per il comparto del risparmio gestito da Assogestioni. Intesa Sanpaolo Private Banking ha chiuso il 2017 in forte crescita.

Intesa Sanpaolo risparmio gestito

Intesa Sanpaolo occupa la prima posizione in Italia a febbraio con riguardo alla raccolta netta per un ammontare di 2.351 milioni di euro. In evidenza i dati di Eurizon saliti a 1.751 milioni di euro e di Fideuram a quota 599 milioni di euro.

I risultati sono stati diffusi nelle scorse ore da Assogestioni, numeri dai quale emerge che il gruppo di Intesa Sanpaolo si colloca al secondo posto nel Belpaese con riguardo al patrimonio gestito a fine febbraio, oltrepassando la soglia dei 400 miliardi di euro, pari a quasi un quinto del totale (19,7 per cento).

Nel dettaglio, Eurizon ha registrato un patrimonio gestito di 310,8 miliardi di euro mentre Fideuram è salito a quota 90,1 miliardi.

Intesa Sanpaolo Private Banking risultati esercizio 2017

Intesa Sanpaolo Private Banking ha archiviato il 2017 con dati in crescita rispetto al precedente esercizio.

Il gruppo ha chiuso l’anno con una raccolta netta totale di 6,7 miliardi di euro. Di questi, 5,4 miliardi di euro sono stati generati nel comparto del risparmio gestito (soprattutto fondi e assicurazioni).

Una serie di risultati positivi che la società guidata da Saverio Perissinotto è riuscita a conseguire nello scorso esercizio anche grazie alla maggiore offerta di prodotti rispetto al passato.

L’azienda ha messo inoltre in risalto come la buona performance nel periodo è dovuta al consolidamento della partnership con Fideuram Vita.

Nel dettaglio, le masse gestite in totale hanno oltrepassato la soglia dei 101 miliardi di euro, con un rialzo di 8,4 miliardi rispetto all’esercizio 2016.

L’utile netto consolidato della società è salito al livello record di 259,8 milioni di euro, il migliore risultato di sempre, con un incremento del 10 per cento sui dati del 2016, superando anche i target prefissati di circa il 4 per cento.

Nel periodo da segnalare anche la crescita dei ricavi ricorrenti del 16 per cento rispetto al precedente esercizio ed un maggior contenimento dei costi.

Al momento il titolo Intesa Sanpaolo a Piazza Affari è in progresso dello 0,20 per cento a quota 2,959 euro.

SHARE

LEAVE A REPLY