Deutsche Bank AG (DBK)
Deutsche Bank è una banca tedesca, con sede a Francoforte sul Meno, in Germania. È uno dei principali gruppi bancari mondiali, con sedi in Europa, America, Asia e Pacifico ed è considerata tra le multinazionali più influenti al mondo.

Azioni Deutsche Bank in tempo reale

Per comprendere le vicissitudini di Deutsche Bank è interessante fare un salto temporale alla chiusura del terzo trimestre economico dell’anno scorso. Al tempo, l’istituto di credito teutonico aveva chiuso il trimestre registrando la perdita record di 6 miliardi di euro. I tempi sembrano essere più che remoti, perché nel corso del 2016 e in parallelo temporale, Deutsche Bank ha dimostrato un utile netto di 256 milioni di euro, una vera e propria boccata di ossigeno per una banca che ha sofferto moltissimo negli ultimi mesi e che ha un’eredità pesante da affrontare. Si tratta di multe e di enormi cause con i clienti, comportamenti illeciti dei dipendenti e un bilancio finora incentrato sulla pura finanza speculativa.

Quotazione Deutsche Bank in tempo reale

Deutsche Bank : previsioni e stime

La fragilità di Deutsche Bank è nota agli analisti ed è stata recentemente confermata da un articolo apparso nel Financial Times di grande interesse. Per l’occasione, la Banca di Inghilterra avrebbe chiesto agli istituti di vigilanza che vi fanno capo di dettagliare con cura quali sono le esposizioni nei confronti degli istituti europei considerati a rischio. Nella lista c’era, per quanto riguarda l’Italia, il Monte dei Paschi di Siena, ma pesava come un macigno la presenza della Deutsche Bank.

Il fatturato dell’istituto di credito ha invece dimostrato una buona crescita e si è assestato al 2%, con un valore di 7.5 miliardi di euro. Si tratta di un valore importante, che dimostra come la ristrutturazione societaria dell’istituto sia stato ben tracciato e stia per essere coerentemente seguito da chi sta lavorando per la sua rinascita.

Deutsche Bank deve ora affrontare una questione spinosa, forse la più problematica di sempre, ovvero la vendita di obbligazioni garantite da mutui di natura subprime per la quale rischia una multa multimiliardaria. Si tratta di una bella gatta da pelare, ma per il momento la banca tedesca può godersi il momento e sperare che il piano di ristrutturazione tenga, anche nel caso di una multa che potrebbe sconvolgere ancora una volta i suoi delicati equilibri patrimoniali.