Forex: Euro vola. Oro e petrolio in rialzo

In crescita le quotazioni dell’Euro sui mercati forex mentre proseguono gli acquisti degli investitori sull’oro. Rimane sempre molto debole il dollaro. Fra le materie prime, in lieve rialzo il prezzo del petrolio.

Mercato valute: come sta andando il cambio euro-dollaro?

Il mercato valutario evidenzia un Euro in forte crescita a 1,2093 sul dollaro. Prosegue dunque l’apprezzamento della moneta unica mentre il biglietto verde mostra la sua debolezza rispetto alle altre principali valute. Tra i motivi che spingono giù il dollaro, anche le incertezze sull’economia derivanti dall’impatto degli uragani nel Paese.


Hai mai provato ad investire con il trading binario ? E' una modalità di investimento che molte persone stanno utilizzando per ottenere profitti ulteriori. Affidati ad un broker regolamentato come IQ Opption. Se cerchi un sito sicuro con cui iniziare a guadagnare è il broker che fa per te. Provalo subito qui


La moneta unica nel giro di trenta giorni è passata da 1,17 agli attuali 1,20 sul dollaro.

Biglietto verde in flessione anche nei confronti dello yen. Quest’ultimo viene scambiato su quotazioni massime dallo scorso novembre.

Da segnalare, sempre con riguardo al mercato forex, la moneta messicana, il peso, in forte calo dopo che il Paese è stato colpito nelle scorse ore da un terremoto.

Un ruolo di primo piano va dato anche ai bitcoin che hanno toccato un nuovo primato oltrepassando il prezzo di 4650 dollari.

Materie prime: oro e petrolio in rialzo

Il mercato delle materie prime ha registrato il forte rialzo dell’oro, salito nelle scorse ore ai massimi dell’anno, oltrepassando la soglia dei 1350 dollari. Al momento cresce ancora e si posiziona a 1354,27 dollari l’oncia, in progresso dello 0,33 per cento.

Nel dettaglio, il bene rifugio per eccellenza ha raggiunto nelle scorse ore livelli che non si verificavano da più di un anno, toccando il massimo di 1362 dollari l’oncia. Tra i motivi di questa repentina crescita, certamente l’acuirsi delle tensioni geopolitiche, con le recenti provocazioni provenienti dallo Stato della Corea del Nord.

A consolidare il prezzo dell’oro anche il rafforzamento registrato dal cambio Euro Dollaro, a cui si aggiungono le preoccupazioni per l’impatto degli uragani alla crescita degli Stati Uniti ed i negativi dati macro diffusi dalla Cina nelle scorse ore, con la bilancia commerciale del paese in agosto che ha registrato risultati più bassi del mese di luglio e inferiori a quanto stimato dagli esperti.
Per quanto riguarda il petrolio, le quotazioni del Brent risultano in rialzo al momento dello 0,53 per cento a quota 54,78 dollari al barile mentre il prezzo del WTI è in calo dello 0,24 per cento a 48,97 dollari.

Da segnalare anche la chiusura in positivo per la quotazione dell’Argento, in progresso dell’1,15 per cento a 18,12 dollari l’oncia.

NESSUN COMMENTO

Rispondi