Mercato immobiliare Italia in crescita nel 2018

Mercato immobiliare in ripresa nel primo semestre del 2018 in Italia. Bene il lusso. In rialzo gli importi dei mutui mentre continuano a scendere i prezzi.

Immobili Italia 2018, mercato in ripresa

In crescita le compravendite di immobili, bene il lusso mentre prosegue la discesa dei prezzi. È quanto emerso dall’ultimo report dei Notai relativo al nostro paese nel primo semestre dell’anno.

Da gennaio a giugno 2018 sono state oltre 443mila le compravendite di immobili, di cui circa 334mila fabbricati. Un dato in rialzo del 10,7 per cento rispetto all’analogo periodo dello scorso anno.


Hai mai provato ad investire con il trading binario ? E' una modalità di investimento che molte persone stanno utilizzando per ottenere profitti ulteriori. Affidati ad un broker regolamentato come IQ Opption. Se cerchi un sito sicuro con cui iniziare a guadagnare è il broker che fa per te. Provalo subito qui


Nel frattempo prosegue il calo dei prezzi, scesi nel primo semestre 2018 del 5 per cento, con un importo medio pari a 118mila euro. Nel 2016 era di 147mila euro.

Dall’indagine si evince anche una crescita delle vendite di case di valore intorno al milione di euro (+26 per cento).Il rapporto inoltre mette in risalto come più della metà delle compravendite sia stata definita ricorrendo alle agevolazioni per la prima casa: immobili civili (circa il 50 per cento), di tipo economico (circa il 30 per cento), villini (circa il 10 per cento).

Mutui immobiliari in crescita

Aumenta nei primi sei mesi dell’anno anche l’erogazione dei mutui. In totale sono stati definiti circa 193mila finanziamenti per le compravendite immobiliari, un dato in rialzo del 5,92 per cento rispetto a quanto registrato nel periodo gennaio-giugno 2017.

Per quanto riguarda gli importi, la parte del “leone” l’hanno fatta i finanziamenti fino a 150mila euro. Risultano in crescita anche le richieste comprese nella fascia tra i 200mila ed i 300mila euro.

Prosegue invece la flessione per le surroghe. Nel corso dei primi sei mesi del 2018 è stato registrato un marcato calo del 30 per cento a fronte dei dati dell’analogo periodo del precedente anno.Si vendono invece sempre meno i terreni edificabili (13mila circa) mentre prosegue il trend positivo per la compravendita dei terreni agricoli (57mila), con un incremento di quasi il 3 per cento e fasce di prezzo per lo più inferiori ai 100mila euro.

A conferma del report del notariato, giungono le stime di settore per il 2018 del 3° Osservatorio Immobiliare di Nomisma. Atteso un incremento delle compravendite del 5,6 per cento per complessivi 572.752 passaggi di proprietà, con i prezzi in calo mediamente dello 0,9 per cento.

NESSUN COMMENTO

Rispondi