Fondi comuni: raccolta boom in Ottobre 2017

Fondi comuni: raccolta boom in Ottobre 2017

Assogestioni ha reso noto i dati di ottobre dell’industria del risparmio gestito. I flussi netti nel mese sono quasi raddoppiati rispetto allo scorso settembre. Nel consuntivo dei primi dieci mesi salgono a 87,3 miliardi di euro dai 51 miliardi dell’analogo periodo del precedente esercizio. Vola il patrimonio a quota 2.079 miliardi. Tra le società, in evidenza il gruppo Ubi.

Risparmio gestito raccolta ottobre record

La raccolta del risparmio gestito torna a crescere in ottobre. Secondo quanto comunicato da Assogestioni, raggiunge i 6,79 miliardi di euro, in forte aumento rispetto ai 3,56 miliardi dello scorso settembre.

Esaminando i primi dieci mesi dell’anno, il consuntivo tocca gli 87,3 miliardi di euro rispetto ai 51 miliardi dell’analogo periodo dello scorso esercizio.


Hai mai provato ad investire con il trading binario ? E' una modalità di investimento che molte persone stanno utilizzando per ottenere profitti ulteriori. Affidati ad un broker regolamentato come IQ Opption. Se cerchi un sito sicuro con cui iniziare a guadagnare è il broker che fa per te. Provalo subito qui


Nel dettaglio, a spingere in alto i risultati nel mese quasi unicamente i fondi comuni aperti che raggiungono quota 6,71 miliardi di euro a fronte dei 2,6 miliardi di settembre.

In forte ribasso invece le gestioni di portafoglio, ferme a una raccolta di 46 milioni di euro dai precedenti 923 milioni.

Sulla base dei dati pervenuti nel mese di ottobre 2017, il patrimonio dell’industria italiana del risparmio gestito tocca un nuovo primato a quota 2.079 miliardi di euro, divisi quasi equamente tra fondi e gestioni di portafoglio.

Fondi comuni e raccolta società

I fondi comuni flessibili nel mese hanno raggiunto quota 2,74 miliardi di euro rispetto ai 2 miliardi registrati lo scorso settembre.

Positivi anche i numeri per i fondi bilanciati a 1,56 miliardi di euro, praticamente raddoppiati rispetto al dato del precedente mese (827 milioni).

Bene anche i fondi obbligazionari a 1 miliardo di euro dai 735 milioni di settembre ed i fondi azionari a quota 849 milioni a fronte dei 490 milioni dell’ultima rilevazione mensile.

In evidenza anche i fondi monetari, tornati nuovamente in territorio positivo a 565 milioni di euro dal dato in rosso di settembre (-1,43 miliardi).

Esaminando la raccolta nei primi dieci mesi, davanti a tutti gli obbligazionari a quota 25,5 miliardi di euro, seguiti dai fondi flessibili (17,1 miliardi), dai fondi bilanciati (15,2 miliardi) e dagli azionari (7,9 miliardi).

Infine con riferimento alle singole società di gestione, nel mese il dato migliore spetta al gruppo Ubi che incamera 2,37 miliardi di euro. A seguire Amundi con 1,069 miliardi e Generali con 1,027 miliardi.

Nei dieci mesi si conferma davanti a tutti invece il gruppo Intesa Sanpaolo con 17 miliardi di euro.

NESSUN COMMENTO

Rispondi