Come comprare Bitcoin con PayPal

Comprare Bitcoin con PayPal è diventato ormai molto facile. Ci sono tanti servizi seri e regolamentati che permettono di farlo, ed in questa guida andremo a scoprirli insieme.

Prima, però, dobbiamo fare una doverosa introduzione: dove si comprano i Bitcoin? Come tutte le criptovalute, può essere ottenuta in diversi modi. Si possono minare, comprare, o si può semplicemente investire sul loro valore attraverso i CFD. Proprio quest’ultima opzione, per diversi motivi, è anche la più conveniente per chi vuole fare un investimento di natura speculativa.

Senza indugiare, quindi, gettiamoci a capofitto nell’argomento ed andiamo a scoprire come comprare Bitcoin con PayPal attraverso le varie soluzioni che il web ci mette a disposizione.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online investendo sui Bitcoin è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è 24Option (clicca qui per visitare il sito ufficiale).

Comprare Bitcoin: Exchange o Broker?

Prima di tutto bisogna sottolineare che PayPal è uno strumento accettato sia dai principali exchange di criptovalute che dai maggiori broker in circolazione. Per cui cosa è meglio fare?

Se vuoi comprare Bitcoin per utilizzarli nell’economia reale, comprando beni o servizi con le tue crittomonete, allora dovresti servirti di un exchange. Questo tipo di servizio non offre le condizioni ideali per fare investimenti, ma ti consente di ricevere Bitcoin veri e propri direttamente nel tuo wallet.

Se invece ti stai interessando all’acquisto di Bitcoin con PayPal perché vuoi fare un investimento, attendendo che il loro valore cresca per poi eventualmente rivenderli, allora è meglio servirti di un broker di CFD. In questo modo avrai commissioni minori, la possibilità di sfruttare la leva finanziaria, e soprattutto molta più sicurezza.

Bisogna infatti ricordare che gli exchange di criptovalute sono spesso soggetti ad attacchi informatici, furto di dati sensibili e problemi di altra natura. Per contro, i broker sono piattaforme che non hanno di questi problemi. Inoltre godono dell’autorizzazione ad operare in Italia dalla Consob, che ne monitora l’attività per garantire un trattamento serio e trasparente dei clienti.

L’unico limite dei broker è che non ti permettono di acquistare Bitcoin veri e propri, ma CFD sui Bitcoin. Sono contratti che hanno, in ogni momento, lo stesso identico valore di 1 BTC. Grazie alla loro natura di contratti, però, non sono oggetto di attacchi informatici in quanto un ipotetico ladro non ne gioverebbe; le commissioni più basse, la leva finanziaria e la possibilità di investire anche a ribasso sono tutti vantaggi che derivano dall’utilizzo dei CFD al posto delle crittomonete vere e proprie.

Il nostro consiglio è proprio quello di scegliere gli exchange per fare acquisti di Bitcoin quando questi vanno spesi; per gli investimenti, invece, è più conveniente optare per un broker. Ora ti presenteremo le migliori piattaforme dell’una e dell’altra categoria, selezionando quelle che accettano PayPal come metodo di pagamento.

Conviene usare PayPal per comprare Bitcoin?

Questa è una domanda a cui è importante rispondere, perché la risposta varia a seconda di quale strumento viene considerato.

Per quanto riguarda i broker di CFD, non c’è alcuna differenza tra PayPal e l’utilizzo di una carta di credito. Non tutti i broker accettano questo sistema di pagamento, ma rimane comunque un ampio ventaglio di brand che invece permettono di utilizzarlo.

La situazione è diversa sul fronte degli exchange. Non potrebbe essere altrimenti, visto che le criptovalute nascono proprio per eliminare i costi di intermediazione della finanza tradizionale. Non c’è banca, circuito di carte di credito o altro strumento che abbia costi superiori a PayPal, tranne forse qualche bonifico intercontinentale.

Purtroppo PayPal prosegue da diverso tempo nella sua politica sulle commissioni, che sono piuttosto alte per gli esercenti. Se hai mai provato ad inviare denaro ad un tuo amico usando PayPal, ti sarai accorto senz’altro di questa cosa.

Ad oggi non è nemmeno uno strumento granché popolare: in parte per via dell’aumento di disponibilità di carte prepagate ricaricabili, in parte proprio per le commissioni così elevate, si stanno affermando altri strumenti di pagamento. Gli stessi Bitcoin sono una valida alternativa a PayPal, d’altronde.

I migliori exchange che accettano PayPal

Cominciamo con gli exchange:

  • Coinbase, uno dei principali exchange al mondo, ha recentemente annunciato che incomincerà ad accettare pagamenti con PayPal. Gli utenti potranno direttamente associare l’account Coinbase al conto PayPal, in modo da rendere molto fluide tutte le transazioni successive alla prima, per le quali sarà disponibile la conferma rapida.
  • LocalBitcoins permette di comprare facilmente Bitcoin con PayPal. Al contrario degli altri principali exchange di criptovalute, tramite questo servizio verrai messo direttamente in contatto con qualcuno che li vende nella tua zona. In questo modo la privacy è decisamente più tutelata, dal momento in cui tu ed il venditore potrete accordarvi in privato sui dettagli dello scambio;
  • BitMart, un exchange poco conosciuto ma che funziona a dovere. In questo caso il problema sono le commissioni sui depositi e prelievi.

Come puoi notare l’elenco è piuttosto breve. Potremmo nominare altri servizi che accettano PayPal, ma non hanno gli standard di sicurezza che vogliamo raccomandare ai nostri lettori. Ci sono tanti esclusi importanti da questa lista, come Binance, Bitpanda, Gemini e BitFinex. La maggior parte dei grandi nomi dell’industria rimangono fermamente contrari all’utilizzo di questo metodo di pagamento.

I migliori broker di CFD per comprare Bitcoin con PayPal

Come abbiamo già accennato, la situazione è migliore se si analizzano i broker di CFD. Anche in questo caso ci sono dei grandi brand che dobbiamo escludere dalla lista, ma puoi comunque accedere a tanti servizi di primissimo ordine.

Dal momento in cui la scelta di un broker di CFD è un po’più delicata di quella di un exchange, anziché un semplice elenco per punti dedicheremo un piccolo paragrafo ai tre migliori servizi che abbiamo selezionato per te.

Prima di cominciare dobbiamo fare due premesse importanti, per trasparenza nei tuoi confronti.

Ecco la prima. Tutti i broker che raccomandiamo sul nostro sito sono rigorosamente regolamentati in Europa, autorizzati ad operare in Italia dalla Consob e sono stati testati dalla nostra redazione investendo denaro reale.

La seconda, invece, è che i parametri che abbiamo utilizzato per scegliere quali consigliarti sono i seguenti:

  • Commissioni di negoziazione minime;
  • Rapidità e sicurezza nell’eseguire depositi e prelievi;
  • Livelli di assistenza e disponibilità di materiale formativo sulla piattaforma;
  • Qualità della piattaforma e semplicità di utilizzo;
  • Esperienza di trading di Bitcoin su dispositivi mobili.

Comprare Bitcoin con Plus500

Plus500 (clicca qui per il sito ufficiale) è un broker storico, forse quello che più di tutti ha contribuito a far conoscere in Italia il trading online. Non solo, ma è stato anche un pioniere nelle criptovalute: nel 2010, quando in pochissimi conoscevano Bitcoin, era già possibile fare trading di crittomonete utilizzando la piattaforma di Plus500.

Oltre a tutto questo, è anche storicamente uno dei broker che accettano depositi e prelievi tramite PayPal. Non solo, ma gli utenti che usano PayPal possono godere di condizioni particolarmente vantaggiose: non pagano alcuna commissione sui depositi, che vengono eseguiti all’istante, e ricevono i prelievi ancora più rapidamente di chi sceglie la carta di credito.

Per aprire un account gratuito su Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Comprare Bitcoin con eToro

Il broker attualmente più in voga in Italia è eToro (clicca qui per il sito ufficiale), ed è facile comprendere le motivazioni. Prima di spiegarle, però, accenniamo al fatto che anche questo broker offre la possibilità di eseguire depositi e prelievi con Bitcoin con immediatezza e commissioni molto basse.

Il vantaggio principale di eToro è la possibilità di utilizzare il social trading. In questo modo puoi negoziare Bitcoin come un professionista, anche se non lo hai mai fatto prima. Potrai, infatti, navigare tra migliaia di utenti già esperti che comprano e vendono Bitcoin a fine speculativo. Dopo aver scelto quello che preferisci, puoi chiedere al broker di copiare in automatico le loro posizioni.

Puoi sfruttare questa possibilità in due modi:

  • Se vuoi puoi esercitarti nel diventare un “talent scount” del trading di criptovalute, imparando ad identificare i migliori speculatori da copiare con il tuo capitale per vedere aumentare i profitti;
  • Se preferisci, invece, puoi usare il social trading per scoprire come stanno investendo i professionisti su Bitcoin e formulare delle tue strategie a partire da questi spunti.

In entrambi i casi, i vantaggi non si esauriscono qui. Potrai infatti investire su tutte le principali criptovalute, non solo su Bitcoin, e scegliere se farlo tramite CFD o sulle crittomonete vere e proprie. Oltre ad essere tradizionalmente un broker, infatti, eToro ha anche aperto alla nuova frontiera degli exchange creando una parte della piattaforma in cui è possibile comprare e vendere Bitcoin senza passare attraverso i contratti derivati.

Per aprire un account gratuito au eToro clicca qui.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Comprare Bitcoin con PayPal su 24Option: si può fare?

In molti ci hanno chiesto se sia possibile comprare Bitcoin con PayPal anche su 24Option (clicca qui per il sito ufficiale). Questo broker è molto conosciuto in Italia, anche perché essendo sponsor ufficiale della Juventus la sua fama si estende oltre ai confini della community del trading online.

Purtroppo al momento 24Option non permette di eseguire depositi con PayPal, ma c’è comunque la possibilità di utilizzare un portafoglio elettronico: si tratta di Skrill, un metodo di pagamento molto simile e paradossalmente più accettato anche dagli exchange, per quanto meno conosciuto.

Come sempre speriamo che la nostra guida abbia sciolto ogni tuo dubbio e che seguendola tu possa riuscire esattamente nel tuo intento. Per qualsiasi domanda, come sempre, la nostra redazione resta a disposizione.

Per aprire un account gratuito con 24option clicca qui.

SHARE

LEAVE A REPLY