Tiscali: primo storico utile semestrale

Tiscali ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile di 24,5 milioni di euro. È la prima volta da quando la società è stata fondata. In crescita anche i ricavi ed il numero di clienti. Prospettive positive per l’intero esercizio del 2017.

Tiscali utile e ricavi in crescita

Tiscali ha archiviato per la prima volta nella sua storia il semestre in utile per 24,5 milioni di euro a fronte di un rosso di 45 milioni di euro registrato lo scorso anno.

Nella relazione finanziaria approvata dal consiglio di amministrazione al 30 giugno, si mette in risalto la conferma di tendenza positiva che porterà al primo utile netto con riguardo all’intero esercizio 2017.


Hai mai provato ad investire con il trading binario ? E' una modalità di investimento che molte persone stanno utilizzando per ottenere profitti ulteriori. Affidati ad un broker regolamentato come IQ Opption. Se cerchi un sito sicuro con cui iniziare a guadagnare è il broker che fa per te. Provalo subito qui


I ricavi del gruppo sono aumentati, nel periodo gennaio-giugno, del 6,9 per cento a quota 103,6 milioni di euro, in linea con i numeri previsti dallo stesso management della società nel comunicato dello scorso mese di luglio.

Nel dettaglio, i ricavi del comparto broadband sono aumentati dell’1,7 per cento rispetto al dato registrato nell’analogo periodo del 2016.

Il margine operativo lordo (ebitda) di Tiscali è risultato in progresso del 16,3 per cento a quota 14,4 milioni di euro a fronte del dato del primo semestre dello scorso anno. Al momento si tratta di un valore che va oltre gli obiettivi prefissati per il 2017 (precedentemente stimati dai vertici della società nella forchetta 8/12 per cento).

Spicca nel semestre la forte riduzione dei costi del personale di 4,2 milioni di euro rispetto all’analogo periodo dello scorso esercizio.

Clientela Tiscali in aumento

Tiscali ha registrato una crescita della clientela nel primo semestre dell’anno. Risultati positivi sia nel settore della banda ultralarga sia nel comparto mobile.

La clientela della divisione broadband è cresciuta dell’8 per cento, con un incremento di 32mila unità. Il segmento mobile ha acquisito 56mila nuovi clienti, in rialzo del 37 per cento. Numeri positivi anche per quanto concerne la clientela ultraBroadband, in progresso di 58mila unità.

Al 30 giugno 2017 il gruppo registra un indebitamento finanziario lordo di 194,2 milioni di euro e un totale di passività correnti maggiore alle attività non finanziarie, per un ammontare di 136,6 milioni di euro.

Il patrimonio netto consolidato della società è negativo per 143 milioni di euro a fronte dei -167 milioni registrati a fine 2016.

A Piazza Affari il titolo Tiscali al momento risulta in progresso dell’1,48 per cento a quota
0,041 euro.

NESSUN COMMENTO

Rispondi